Guida ai Mondiali: Squadre e giocatori da tenere d’occhio



Cnn

Tra poco più di 24 ore, Qatar 2022 prenderà vita quando la nazione ospitante affronterà l’Ecuador nella partita di apertura della Coppa del Mondo.

È un torneo che ha suscitato polemiche sin da quando è stato assegnato alla nazione del Golfo nel 2010 ma, dopo anni di attesa, i giocatori stanno dando gli ultimi ritocchi alla loro preparazione.

Mentre le questioni fuori dal campo continuano a fare notizia, dalla morte di lavoratori migranti e le condizioni che molti hanno sopportato in Qatar, a LGBTQ e diritti delle donne, e il fatto che negli stadi non verrà venduto alcolici, l’azione sul campo promette di essere imprevedibile ed emozionante.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle 32 nazioni in gara e sui giocatori che potrebbero stupire.

Solo otto nazioni hanno vinto la Coppa del Mondo maschile, molte delle quali questa volta sono tra le favorite.

Il Brasile detiene il record per la maggior parte dei titoli, avendo alzato il trofeo cinque volte, e la nuova generazione ha una reale possibilità di aggiungerne un altro per quello che sarebbe il primo del paese in 20 anni.

Le opzioni di attacco parlano da sole. Come ha fatto da quando è salito sulla scena mondiale, Neymar porterà le aspettative di una nazione ma avrà Vinicuis Jr. del Real Madrid e Raphinha del Barcellona a sostenerlo.

C’è qualità in tutto il campo, non da ultimo in difesa, dove l’esperto Thiago Silva del Chelsea e Marquinhos del Paris Saint-Germain formeranno probabilmente uno scudo per il portiere del Liverpool Allison.

Il Brasile ha anche un record impressionante di cui vantarsi, vincendo o pareggiando 28 delle ultime 29 partite, l’unica sconfitta è arrivata contro l’Argentina nella finale di Copa America nel 2021 e si sentirà fiducioso di raggiungere gli ottavi di finale. Affronta una fase a gironi relativamente facile, contro Svizzera, Camerun e Serbia.

Accanto al Brasile, non puoi ignorare la Francia.

Il campione del mondo in carica ha superato le qualificazioni senza perdere una partita e ha fatto maturare Kylian Mbappe in una superstar globale.

Tuttavia, una serie di infortuni in posizioni chiave potrebbe compromettere le sue possibilità. L’attaccante Karim Benzema è stato escluso alla vigilia del torneo, mentre il duo di centrocampo composto da Paul Pogba e N’Golo Kante, fondamentale per il suo successo nel 2018, è escluso. Tuttavia, il difensore centrale Raphael Varane è stato incluso nella rosa dopo essersi ripreso dall’infortunio.

Il Gracenote di Nielsen prevede che il Brasile abbia il 20% di possibilità di vincere la competizione, con l’Argentina, che vanta il grande Lionel Messi nella sua squadra, il prossimo con maggiori probabilità di alzare il trofeo con una probabilità del 18%.

Simon Gleave, responsabile dell’analisi per Gracenote Sports, ha dichiarato: “Nessun’altra squadra è stata così coerente negli ultimi quattro anni come i due giganti sudamericani e questa coerenza significa che ci sono buone possibilità che uno di loro prevalga”.

È raro che un perdente vinca la Coppa del Mondo, ma non è impossibile.

La Danimarca ha la sua nuova generazione d’oro. Dopo essere stata eliminata dall’Inghilterra nelle semifinali di Euro 2020, la squadra ha superato le qualificazioni ai Mondiali, vincendo nove delle sue 10 partite e subendo solo tre gol.

Il fantasista del Manchester United Christian Eriksen è senza dubbio il suo giocatore più importante e il suo ritorno in squadra è a dir poco un miracolo.

Eriksen è crollato durante la partita della Danimarca contro la Finlandia a Euro 2020 e ha ricevuto cure salvavita in campo prima di essere dotato di un dispositivo defibrillatore cardioverter (ICD).

Tale trauma sembrava unire la squadra e i danesi saranno una proposta difficile per chiunque in Qatar.

Altrove, il Senegal è senza dubbio la migliore squadra africana del torneo, anche senza Sadio Mane del Bayern Monaco, che perde per infortunio.

I “Leoni di Teranga” hanno vinto la Coppa d’Africa per la prima volta all’inizio di quest’anno e hanno una miriade di stelle che giocano nei migliori campionati europei.

Anche se Mane sarà una perdita enorme, la squadra non dipende più solo dal suo capitano.

Edouard Mendy del Chelsea è un portiere di prima classe e Kalidou Koulibaly è abituato a trattare con i migliori attaccanti d’Europa. Ha anche il ritmo spaventoso dell’astro nascente Ismaila Sarr su cui appoggiarsi.

Nessuna squadra africana è mai arrivata alle semifinali di una Coppa del Mondo, ma questa squadra senegalese ha una possibilità, anche se molto ridotta, se il sorteggio fosse gentile.

Il Senegal ha festeggiato la vittoria della Coppa d'Africa all'inizio di quest'anno.

Alcuni dei migliori giocatori del mondo saranno in mostra in Qatar e, per molti, è forse l’ultima possibilità che hanno per mettere le mani sul famoso trofeo.

Messi e Cristiano Ronaldo sono due dei più grandi giocatori ad aver giocato, ma nessuno dei due ha avuto successo sul più grande palcoscenico internazionale.

Messi ha già confermato che questa sarà la sua ultima Coppa del Mondo e, dato che avrà più di 40 anni quando arriverà il prossimo torneo, è sicuro che Ronaldo difficilmente ne giocherà un’altra.

Entrambi sono già i migliori marcatori della loro nazione ed entrambi hanno una ragionevole possibilità di andare lontano nel torneo.

Lontano dalle superstar affermate, però, questo potrebbe anche essere un torneo che porta alla luce alcuni talenti meno conosciuti.

Oltre a fare il suo debutto in Coppa del Mondo, il Qatar è una quantità relativamente sconosciuta con la maggior parte dei suoi giocatori che trascorrono la propria carriera nella massima serie nazionale. L’eccezione è l’attaccante Akram Afif.

L’esterno ha trascorso brevi periodi in Belgio e in Spagna prima di tornare in Qatar e firmare per Al Sadd nel 2020. Da allora il 25enne è diventato un entusiasmante regista e sostiene i suoi trucchi con l’efficienza.

Afif ha realizzato 11 assist durante la vittoria della squadra in Coppa d’Asia nel 2019 e attualmente ha otto assist in sole sette presenze nella massima divisione del Qatar. È uno da tenere d’occhio nella partita di apertura.

Un’altra stella nascente è il giapponese Takefusa Kubo.

Il fantasista, 21 anni, ha imparato il mestiere in alcune delle scuole di calcio più prestigiose, trascorrendo del tempo nelle giovanili del Barcellona prima di passare al Real Madrid nel 2019.

Da allora ha lasciato la capitale spagnola, ma in questa stagione si è distinto alla Real Sociedad. Sarà un giocatore importante nella stagione della Coppa del Mondo in Giappone ed è già stato soprannominato il “Lionel Messi giapponese” in patria. Nessuna pressione, quindi.

Akram Afif del Qatar potrebbe essere emozionante da guardare per i padroni di casa.

Anche la star americana Gio Reyna potrebbe diventare una star globale.

Il 19enne, la cui madre e padre hanno entrambi giocato a calcio internazionale per gli Stati Uniti, si è unito al club tedesco Borussia Dortmund nel 2019 dall’accademia giovanile di New York City e ha fatto passi da gigante, ottenendo un sacco di tempo di gioco nelle ultime settimane dopo aver saltato un numero di partite la scorsa stagione con infortunio.

Parlando alla CNN nel 2020, il manager del Ghana ed ex allenatore giovanile del Dortmund Otto Addo ha affermato che l’abilità di Reyna era chiara fin dalla tenera età.

“È la sua tecnica sotto pressione”, ha detto. “Non commettere errori sotto pressione, cambiare direzione sotto pressione e accelerare a centrocampo.

“Ha anche intelligenza di gioco, per posizionarsi sempre tra le linee, per leggere il gioco e sa cosa c’è dopo. Porta molto, molto più di altri giocatori della sua fascia d’età”.

Gio Reyna potrebbe avere un impatto con gli Stati Uniti se riuscisse a mantenersi in forma.

Il torneo prende il via il 20 novembre con il Qatar che affronta l’Ecuador allo stadio Al Bayt. Le fasi a eliminazione diretta iniziano quindi il 3 dicembre, prima che la finale si svolga il 18 dicembre.

Stati Uniti: Fox Sports

Regno Unito: BBC o ITV

Australia: SBS

Brasile: SportTV

Germania: ARD, ZDF, Deutsche Telekom

Canada: mezzi Bell

Sudafrica: SABC

Ecco alcune delle date chiave, tra cui le prime partite del torneo di Messi e Ronaldo e tutte le partite del girone USMNT.

20 novembre: Qatar vs Ecuador – 16:00, Fox Sports 1

Noc 21: USMNT vs Galles – 19:00, Fox

22 novembre: Argentina vs Arabia Saudita – 10:00, Fox Sports 1

24 novembre: Portogallo vs Ghana – 16:00, Fox

25 novembre: Inghilterra vs USMNT – 19:00, Fox

29 novembre: Iran vs USMNT – 19:00, Fox

18 dicembre: finale della Coppa del mondo – 15:00, Fox

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *