Mercato del lavoro del Regno Unito ottobre 2022

Secondo l’ONS, nel periodo luglio-settembre il tasso di disoccupazione registrato è stato del 3,6%. Questo era in aumento rispetto al 3,5% nel precedente trimestre mobile, ma ancora al di sotto dei livelli pre-pandemia. Inoltre, l’occupazione ha continuato ad aumentare in ottobre e le offerte di lavoro si sono attestate su livelli storicamente elevati, nonostante il calo nei tre mesi fino a ottobre. I salari sono nuovamente diminuiti in termini reali a causa dell’inflazione a due cifre.

Guardando al futuro, il mercato del lavoro è destinato a perdere vigore con l’indebolimento dello slancio economico, con il tasso di disoccupazione che dovrebbe salire oltre il 4% l’anno prossimo.

Sugli ultimi dati, James Smith di ING ha dichiarato:

“La domanda di assunzioni sta indubbiamente diminuendo ora, e possiamo vederlo più chiaramente in una tendenza al ribasso del numero di posti vacanti vacanti. Ma finora questo si sta manifestando più come un blocco delle assunzioni piuttosto che tramite licenziamenti. I numeri dei licenziamenti, siano essi pianificati o effettivi, mostrano segni minimi o nulli di aumento rispetto ai minimi”.

I relatori di FocusEconomics Consensus Forecast prevedono che il tasso di disoccupazione raggiungerà una media del 3,9% nel 2022, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto alle previsioni del mese scorso, e del 4,2% nel 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *