SEC approva le offerte obbligazionarie di San Miguel, Aboitiz

LA Securities and Exchange Commission ha approvato le offerte obbligazionarie di San Miguel Corp. e Aboitiz Equity Ventures Inc. (AEV).

Nella sua riunione en banc della scorsa settimana, la SEC ha approvato la dichiarazione di registrazione di San Miguel per un massimo di P60 miliardi di obbligazioni a tasso fisso e di AEV per P30 miliardi di obbligazioni sotto registrazione.

L’offerta di San Miguel è composta da un massimo di P40 miliardi di obbligazioni a tasso fisso, con un’opzione di sottoscrizione in eccesso fino a P20 miliardi. L’offerta si compone di obbligazioni di Serie L con scadenza 2028, di Serie M con scadenza 2029 e di Serie N con scadenza 2029.

Supponendo che l’opzione di sottoscrizione in eccesso sia completamente esercitata, San Miguel potrebbe guadagnare fino a P58,65 miliardi dall’offerta.

I proventi saranno utilizzati per il rimborso facoltativo e definitivo di alcuni titoli della società, nonché per il rifinanziamento di alcune obbligazioni denominate in dollari e linee di credito denominate in pesos.

Le obbligazioni saranno offerte al valore nominale e saranno quotate alla Philippine Dealing and Exchange Corp.

La società ha coinvolto BDO Capital and Investment Corp., China Bank Capital Corp., PNB Capital and Investment Corp., Bank of Commerce, BPI Capital Corp., SB Capital Investment Corp., RCBC Capital Corp., Asia United Bank Corp. e Philippine Commercial Capital Inc. in qualità di sottoscrittori e bookrunner congiunti per l’offerta.

L’offerta di AEV, nel frattempo, è il suo programma di registrazione a scaffale di P30 miliardi, che offrirà entro tre anni.

Per la prima tranche, AEV offrirà P550 milioni, che saranno emessi insieme a P7,45 miliardi di obbligazioni a tasso fisso che costituiscono la quarta e ultima tranche del suo programma di obbligazioni a scaffale approvato nel 2019.

La società offrirà anche fino a P12 miliardi di obbligazioni dal programma 2022 come parte dell’opzione di sottoscrizione in eccesso. I proventi dell’offerta dovrebbero ammontare a P19,76 miliardi, assumendo che l’opzione di sottoscrizione in eccesso sia completamente esercitata.

AEV prevede di utilizzare i proventi per finanziare parzialmente l’acquisizione di GMR-Megawide Cebu Airport Corp. da parte della sua controllata al 100% Aboitiz InfraCapital. Una parte del ricavato andrà anche al rifinanziamento del debito in scadenza.

Le obbligazioni costituenti la prima tranche del programma 2022 e l’ultima tranche del programma 2019 saranno offerte al valore nominale e saranno quotate sul PDEx.

AEV ha scelto BDO Capital, BPI Capital, China Bank Capital e First Metro Investment Corp. come joint issue manager, joint lead underwriters e joint bookrunners per l’offerta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *