Ticketmaster si scusa con Taylor Swift e i suoi fan dopo il disastro delle vendite

Ticketmaster ha rilasciato delle scuse formali a Taylor Swift e ai suoi fan a seguito di una catastrofe dei biglietti questa settimana che ha lasciato milioni di persone indignate – e legislatori chiedendo risposte sulle operazioni problematiche dell’azienda.

La debacle è avvenuta dopo che molti fan non hanno potuto acquistare i biglietti per l’attesissimo tour “Eras” del vincitore del Grammy del 2023 all’inizio di questa settimana, portando Ticketmaster ad annullare le vendite generali.

“Vogliamo scusarci con Taylor e con tutti i suoi fan, in particolare quelli che hanno avuto una terribile esperienza nel tentativo di acquistare i biglietti”, Ticketmaster twittato di venerdì. “Riteniamo di doverlo a tutti per condividere alcune informazioni per aiutare a spiegare cosa è successo”.

Ticketmaster ha anche fornito un collegamento a una spiegazione estesa sul suo luogo sul motivo per cui le folle di fan della pop star, conosciute come Swifties, non potevano acquistare i biglietti.

durante prevendita all’inizio di questa settimanail sito si è bloccato poco dopo il lancio con oltre 14 milioni di fan e un gran numero di bot ha invaso il sito, causando interruzioni del servizio.

Le vendite per il nuovo tour di Swift sono iniziate martedì, ma l’elevata domanda ha rapidamente bloccato i clienti dalla vendita, lasciando i fan che non potevano intascare un biglietto completamente furiosi. Alcuni hanno persino riferito che il sito li ha rimandati all’inizio di una coda virtuale con migliaia di persone davanti a loro dopo aver tentato di acquistare posti.

Numerosi clienti si sono anche lamentati e hanno riferito che la piattaforma non si caricava e non concedeva loro l’accesso ai biglietti, anche se avevano un codice di prevendita per i fan verificati.

La cantante di “Bad Blood” ha affrontato l’incidente “straziante”, chiedendo scusa ai suoi fan venerdì.

“Inutile dire che sono estremamente protettivo nei confronti dei miei fan”, Swift ha scritto in una storia di Instagram. “È davvero difficile per me fidarmi di un’entità esterna con queste relazioni e lealtà, ed è straziante per me solo guardare gli errori accadere senza possibilità di ricorso”, ha detto nel messaggio, che non nominava Ticketmaster ma alludeva al fallimento dell’emissione dei biglietti.

“Ci sono una moltitudine di motivi per cui le persone hanno avuto difficoltà a cercare di ottenere i biglietti, e sto cercando di capire come questa situazione possa essere migliorata andando avanti”, ha continuato. “Non ho intenzione di trovare scuse per nessuno perché abbiamo chiesto loro più volte se potevano gestire questo tipo di richiesta e ci è stato assicurato che potevano”.

Ha aggiunto che è stato “davvero sorprendente” che 2,4 milioni di persone abbiano ricevuto i biglietti.

“Ma mi fa davvero incazzare il fatto che molti di loro si sentano come se avessero subito diversi attacchi di orsi per prenderli”, ha scritto.

Giovedì, Ticketmaster twittato che “le richieste straordinariamente elevate sui sistemi di biglietteria e l’inventario dei biglietti rimanente insufficiente per soddisfare tale domanda” erano da biasimare e “la vendita pubblica di domani per Taylor Swift | L’Eras ​​Tour è stato cancellato.

La società di vendita e distribuzione dei biglietti ha annunciato quel giorno che più di 3,5 milioni di persone si sono pre-registrate per la vendita di fan verificati di Swift, la più grande della sua storia, secondo The New York Times.

Dopo la cancellazione, i prezzi dei biglietti sono aumentati vertiginosamente sui siti di rivendita, con i posti in varie sedi che si sono alzati fino a più di $ 20.000 a partire da venerdì.

Affrontando l’incidente, il cantante ha scritto su Instagram: “E a coloro che non hanno ricevuto i biglietti, tutto quello che posso dire è che la mia speranza è di offrire maggiori opportunità a tutti noi di riunirci e cantare queste canzoni”.

Ha aggiunto: “Grazie per aver voluto essere lì. Non hai idea di quanto significhi.

Rapido aggiunto recentemente 17 date al tournée negli Stati Uniti, che inizia a marzo in Arizona e termina ad agosto a Los Angeles. Il tour comprenderà 52 concerti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *