Viktor Bout: la Russia spera in un “esito positivo” sui colloqui sullo scambio di prigionieri



Cnn

Venerdì sono aumentate le speranze per un potenziale scambio di prigionieri tra Stati Uniti e Russia che potrebbe liberare due americani detenuti, dopo che un alto funzionario russo ha detto di prevedere che i colloqui di scambio un giorno diventeranno “un accordo concreto”.

Il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov ha affermato che la Russia spera in un “esito positivo” sulla questione dello scambio di un cittadino russo Viktor Bout, un trafficante di armi condannato a scontare una pena detentiva statunitense di 25 anni negli Stati Uniti, secondo il media statale TASS.

La possibilità di uno scambio di prigionieri non solo è possibile, ma si sta rafforzando, ha detto, aggiungendo che “e verrà il momento in cui la prospettiva diventerà un accordo concreto”, ha riferito TASS.

Tuttavia, il Dipartimento di Stato americano ha messo in guardia contro l’ottimismo basato sui commenti di Ryabkov, osservando che la Russia deve ancora impegnarsi in buona fede.

“Alla fine qui, le azioni parlano più delle parole”, ha detto Vedant Patel, vice portavoce principale del Dipartimento di Stato.

A luglio, la CNN ha riferito che l’amministrazione Biden si è offerta di scambiare incontri come parte di un potenziale accordo per garantire il rilascio di due americani detenuti dalla Russia, la star del basket Brittney Griner e Paul Whelan. Ma i funzionari russi hanno chiesto che Vadim Krasikov, un ex colonnello dell’agenzia di spionaggio nazionale del paese, sia incluso nella proposta di scambio di Bout con Griner e Whelan da parte degli Stati Uniti, hanno riferito alla CNN diverse fonti che hanno familiarità con le discussioni.

“Gli americani stanno dimostrando una certa attività verso l’esterno. Siamo coinvolti professionalmente attraverso un canale appositamente designato. Non abbiamo ancora raggiunto un denominatore comune”, ha detto Ryabkov ai giornalisti venerdì, secondo la TASS. “Ma è fuor di dubbio che Viktor Bout è uno di quelli che stanno discutendo e speriamo sicuramente in un esito positivo”.

Rispondendo ai commenti di Ryabkov durante un briefing del dipartimento, Patel ha avvertito che “l’incapacità del governo russo di negoziare seriamente su queste questioni nei canali stabiliti o in qualsiasi altro canale per quella materia va contro le sue dichiarazioni pubbliche”.

“Non commenterò i dettagli di alcuna proposta se non per dire che abbiamo fatto un’offerta sostanziale su cui la Federazione Russa ha costantemente omesso di negoziare in buona fede”, ha anche affermato.

L’avvocato di Bout, Steve Zissou, ha detto venerdì alla CNN che questa settimana è stata “piena di segnali di speranza” per un potenziale scambio di prigionieri

Zissou ha detto che i commenti di Ryabkov potrebbero significare qualsiasi cosa: che un accordo potrebbe avvenire in qualsiasi momento, o potrebbe essere solo un riflesso di Ryabkov che risponde a una domanda. In particolare, le opere d’arte di Bout che ha realizzato in prigione – che includono principalmente schizzi di scene dal carcere – sono attualmente in mostra alla Duma di Stato russa.

Zissou ha ricevuto continue rassicurazioni dai funzionari russi che Bout è in cima alla lista russa per uno scambio di prigionieri. Quando Zissou ha incontrato l’ambasciatore russo negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno, questa assicurazione gli è stata ribadita.

Zissou ritiene che un commercio che coinvolga solo Bout e Griner avrebbe successo e ha espresso questo punto di vista ai funzionari statunitensi, ha affermato, ma gli Stati Uniti non sarebbero d’accordo perché non vogliono accettare alcun accordo che lascerebbe fuori whelan.

Ha anche espresso l’opinione che la posizione del presidente Joe Biden sia rafforzata con le elezioni di medio termine nello specchietto retrovisore. Lo stesso Biden aveva espresso la speranza che i russi si sarebbero impegnati più seriamente sulla scia delle elezioni.

Ad agosto, Zissou ha detto al New Day della CNN di essere “fiducioso” che il proposto scambio di prigionieri del suo cliente avverrà, aggiungendo: “Guarda, non è un segreto che lo rivogliono da diversi anni ormai. Sono decenni che cercano di riportarlo indietro”.

Il Dipartimento di Stato americano, tuttavia, ha minimizzato l’ottimismo intorno ai negoziati di venerdì, affermando che la Russia deve ancora impegnarsi in buona fede.

“Non commenterò i dettagli di alcuna proposta se non per dire che abbiamo fatto un’offerta sostanziale sulla quale la Federazione Russa ha costantemente omesso di negoziare in buona fede”, ha detto il vice portavoce principale del Dipartimento di Stato, Vedant Patel, a un dipartimento. riunione

Le famiglie di Whelan, detenuto dalla Russia per presunto spionaggio dal 2018, e della star della WNBA Griner, incarcerato a Mosca per possesso di droga da febbraio, hanno sollecitato la Casa Bianca a ottenere il loro rilascio. Il Dipartimento di Stato ha dichiarato che sia Griner che Whelan sono detenuti ingiustamente.

I funzionari dell’ambasciata americana e irlandese hanno potuto visitare Paul Whelan nella sua remota colonia penale in Russia mercoledì, ha detto suo fratello in una e-mail.

Giovedì, gli avvocati di Griner hanno confermato che era stata trasferita in una colonia penale a Yavas, nella regione russa occidentale della Mordovia, ponendo fine a giorni di speculazioni su dove si trovasse.

I suoi avvocati, Maria Blagovolina e Alexander Boykov, hanno ringraziato tutti coloro che hanno raggiunto il loro sostegno.

“In primo luogo, a nome di Brittney, vorremmo ringraziare tutti coloro che si sono presi cura di lei”, hanno detto in una dichiarazione. “Possiamo confermare che Brittney ha iniziato a scontare la pena all’IK-2 in Mordovia.”

“L’abbiamo visitata all’inizio di questa settimana. Brittney sta andando bene come ci si potrebbe aspettare e sta cercando di rimanere forte mentre si adatta a un nuovo ambiente. Considerando che questo è un periodo molto impegnativo per lei, non ci saranno ulteriori commenti da parte nostra”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *