Disuguaglianza di reddito per le famiglie statunitensi

A volte dico che mi sento come se avessi una buona conoscenza dell’economia statunitense, tranne per il fatto che la mia comprensione ha un ritardo di circa 2-3 anni. Ad esempio, in questo momento mi sento come se avessi una buona comprensione degli eventi fino a maggio 2020 circa, ma sto ancora cercando di sviluppare una comprensione soddisfacente di ciò che è accaduto da allora.

Quando si tratta di disuguaglianza dei redditi delle famiglie, il Congressional Budget Office segue una linea temporale simile. CBO ha appena pubblicato La distribuzione del reddito familiare, 2019 (novembre 2022). Ma CBO ha una scusa migliore per il ritardo rispetto a me. Una buona parte dei dati alla base di questo rapporto proviene dai dati sulle imposte sul reddito. Questi dati hanno il grande vantaggio che non provengono da un sondaggio che chiede alle persone i loro redditi, ma provengono da ciò che le persone hanno effettivamente depositato presso l’Internal Revenue Service, che a sua volta viene incrociato con i dati di datori di lavoro, istituti finanziari e altri tipi di reddito (come i pagamenti di royalty). Ma i dati per i redditi del 2019 non vengono inviati fino al 2020 e la pandemia ha portato a ritardi sulla scadenza delle tasse. Pertanto, chiunque lavori con dati fiscali completi è sempre un paio di anni indietro rispetto ai tempi.

La vera forza del rapporto non è che sia aggiornata al minuto, ma piuttosto che offre un’istantanea nel tempo insieme a un utile senso delle tendenze nella disparità di reddito dalla fine degli anni ’70, quando iniziò a crescere. Ecco alcuni dei grafici che hanno attirato la mia attenzione. Questa è un’istantanea della disuguaglianza tra i livelli di reddito per il 2019. Il pannello di dettaglio sulla destra mostra che mentre il reddito medio per l’1% più ricco era di circa $ 2 milioni, questo si scompone in un reddito medio di $ 1,2 milioni per il 99-99,9% ( ovvero l’1% più ricco escluso lo 0,1% più ricco), reddito medio di $ 5,7 milioni per il 99,9-99,99% (ovvero lo 0,1% più ricco escluso lo 0,01% più ricco) e reddito medio di $ 43 milioni per lo 0,01% superiore.

Questa figura mostra da dove proviene il reddito per ciascun gruppo. In particolare, le linee nere mostrano che la quota più alta del reddito proviene dal reddito da lavoro, ovvero essere pagati per il lavoro svolto nell’anno precedente, per tutti fino al 99,9 per cento. Per la punta più alta, il reddito da capitale e le plusvalenze (si pensi all’aumento dei prezzi di attività come azioni e immobili) sono la quota maggiore.

È facile farfugliare se la disuguaglianza sia troppo alta o troppo bassa, ma molte persone sono più brave a farfugliare di me, quindi non lo farò qui. Vale forse la pena dire che nessuno dovrebbe aspettarsi che i livelli di reddito siano uguali in un dato anno, per lo stesso motivo per cui non c’è motivo per cui un diciannovenne che abbandona la scuola superiore guadagni lo stesso reddito in un dato anno di un cinquantenne -vecchio medico–o qualcuno che ha avviato un’azienda che assume dozzine o centinaia di persone. Inoltre, la maggior parte delle persone passa da un livello di reddito all’altro nel tempo man mano che le loro capacità, esperienza e risparmi aumentano.

Ma il CBO è solo un’organizzazione di numeri. Pertanto, il rapporto è un luogo per ottenere informazioni sul grado di ridistribuzione del reddito negli Stati Uniti e su come si è evoluto nel tempo.

Ad esempio, ecco una figura che mostra le tasse federali medie per gruppo di reddito: questa misura includeva tutte le tasse federali (ad esempio, comprese le tasse sui salari per la previdenza sociale e l’assistenza sanitaria), ma non include le tasse statali e locali sul reddito o sulle vendite

Ecco l’andamento delle tasse federali medie pagate al vertice della distribuzione del reddito negli ultimi 40 anni circa. Noterai che mentre l’argomento è stato fonte di notevoli controversie politiche, gli alti e bassi si sono praticamente livellati nel tempo.

Questa figura mostra le tendenze in ciò che le famiglie nel quintile inferiore della distribuzione del reddito ricevono nei programmi di ridistribuzione federali. Si noti che l’assistenza sotto forma di Medicaid è aumentata notevolmente, ma ovviamente Medicaid non può essere utilizzata per pagare l’affitto o acquistare generi alimentari. Gli altri trasferimenti principali – reddito previdenziale supplementare, buoni pasto (SNAP) e “altro” – sono stati stabili o in calo.

Quindi, tenendo conto delle tasse e dei benefici federali, quanta ridistribuzione è avvenuta nel 2019? Il futuro mostra la quota di reddito per vari gruppi prima e dopo le tasse e le spese. Il CBO scrive: “Il quintile più basso ha ricevuto l’8% del reddito dopo i trasferimenti e le tasse, rispetto al 4% del reddito prima dei trasferimenti e
le tasse. … Al contrario, la quota di reddito dopo i trasferimenti e le imposte per il quintile più alto era di circa 6 punti percentuali inferiore alla quota di reddito prima dei trasferimenti e delle imposte. Perché quelle famiglie pagavano più tasse di
hanno ricevuto in trasferimenti, i sistemi di trasferimento e fiscali combinati per ridurre la loro quota di reddito dal 55% al ​​48%. Gran parte di quel calo è stato sperimentato dalle famiglie nell’1% più ricco della distribuzione, la cui quota di reddito dopo i trasferimenti e le tasse era del 13%, 3 punti percentuali in meno rispetto alla loro quota di reddito prima dei trasferimenti e delle tasse.

Il coefficiente di Gini è un modo standard per comprimere la distribuzione del reddito in un unico numero. Il Gini varia da 0 a 1, dove un Gini di 0 implicherebbe una distribuzione del reddito completamente uguale, e un Gini di 1 implicherebbe che una sola persona ha ricevuto tutto il reddito. Ecco il Gini per la distribuzione del reddito negli Stati Uniti nel tempo. Noterai che la linea superiore, la disparità di reddito basata sui redditi di mercato, aumenta nel tempo. Tuttavia, la linea di fondo, che è la disparità di reddito al netto di tasse e trasferimenti, mostra un Gini sostanzialmente piatto dal 2000. Il Gini nel 2019 è più alto della maggior parte degli anni ’70 e ’80, ma è simile nel 2019 agli anni di punta degli ultimi anni. quei periodi, come il 1986.

Il modello generale è che, poiché il reddito di mercato è diventato più disuguale, le forze della tassazione e della redistribuzione che spingono verso una maggiore uguaglianza del reddito al netto delle imposte e dei trasferimenti sono diventate più forti nel tempo e dal 2000 circa queste forze si sono ampiamente bilanciate a vicenda fuori. Naturalmente, nulla in questi numeri è un argomento che gli Stati Uniti non dovrebbero fare di più (o di meno) per ridistribuire. Ma l’affermazione fattuale secondo cui la disuguaglianza di reddito al netto delle imposte e dei trasferimenti è aumentata notevolmente nel tempo è spesso sopravvalutata e non è vera negli ultimi due decenni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *