FIFA World Cup 2022 Qatar: 10 cose che probabilmente non sai sulla nazione ospitante

Il viaggio di 12 anni del Qatar per ospitare la Coppa del Mondo FIFA 2022 è terminato. La ricca nazione islamica della penisola arabica è il primo paese del Medio Oriente ad ospitare l’ambito torneo.
L’organo di governo mondiale del calcio, la FIFA, ha assegnato i diritti al Qatar nel 2010, e la scelta si è rivelata controversa.
accuse, il e le persone sono state tutte sottoposte al controllo internazionale durante la costruzione. Ma ecco alcune cose che potresti non sapere.

1. L’intero paese è più piccolo di Sydney

Il Qatar è un paese minuscolo e il più piccolo ad aver mai ospitato una Coppa del Mondo.
L’emirato occupa circa 11.586 chilometri quadrati (km²) di terra, rendendolo più piccolo di Sydney (12.368 km²), ma più grande di Melbourne (9.990 km²).

La massa terrestre del Qatar è solo lo 0,15% di quella dell’Australia nel suo complesso, che occupa un totale di 7.741.220 km².

fonti: Notizie SBS

Quando si tratta di popolazione, il Qatar ospita solo tre milioni di persone, rispetto ai 25,7 milioni dell’Australia. Una nazione per lo più migranti, ci sono meno di 400.000 cittadini del Qatar.

2. Il sovrano del Qatar non era la prima scelta di suo padre

Il 42enne sovrano del Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, è diventato emiro del Qatar nel 2013 dopo che suo padre, lo sceicco Hamad, ha abdicato al trono.
Lo sceicco Tamim non era in realtà la prima scelta di suo padre come successore, ma è diventato l’erede apparente nel 2003 dopo che suo fratello maggiore, lo sceicco Jassim, ha rinunciato alla sua pretesa al trono.

Ha studiato nel Regno Unito, diplomandosi alla Royal Military Academy di Sandhurst.

Un grafico che mostra quanti figli ha il sovrano del Qatar

fonti: Notizie SBS

Lo sceicco Tamim ha tre mogli e 13 figli e la sua prima moglie è sua cugina di secondo grado.

Il Qatar ha avuto un tasso di fertilità di 1,8 nascite per donna nel 2020, secondo la Banca mondiale.
Lo sceicco Tamim è un grande appassionato di sport e possiede la squadra di calcio del Paris Saint-Germain (PSG) dal 2011 attraverso Qatar Sports Investments (una filiale del fondo sovrano del Qatar).

3. Gli uomini sono più numerosi delle donne tre a uno

Il Qatar ha la percentuale più bassa di donne al mondo, con solo una persona su quattro nel paese (25,04%).

La disparità è stata attribuita alla crescita della popolazione del Qatar negli ultimi anni, passando da appena 615.000 persone nel 2001 a più di tre milioni di oggi.

Un grafico mostra che solo una persona su quattro in Qatar è donna

fonti: Notizie SBS

Questa crescita è stata alimentata principalmente da giovani immigrati maschi che si sono riversati in Qatar in cerca di opportunità di lavoro. Solo il 15% dei residenti del paese sono cittadini del Qatar.

4. Evita di baciare e di dare il dito medio!

Sebbene il popolo del Qatar sia noto per la sua ospitalità e il suo atteggiamento accogliente, esistono anche leggi e norme sociali severe.

Un paese musulmano altamente conservatore, le manifestazioni pubbliche di affetto, inclusi tenersi per mano e baciarsi, sono disapprovate.

Un grafico che mostra attività vietate o disapprovate in Qatar

fonti: Notizie SBS

“Le leggi e le usanze del Qatar sono molto diverse da quelle australiane. Le sanzioni includono punizioni corporali ” avvisare.

Imprecare e fare gesti maleducati, in particolare alzare il dito medio, sono punibili dalla legge. Anche fotografare siti sensibili e gente del posto, soprattutto donne, può metterti nei guai.

Anche il codice di abbigliamento differisce dall’Australia con i visitatori “che dovrebbero coprirsi spalle e ginocchia quando visitano luoghi pubblici come musei e altri edifici governativi”.

Tuttavia, è improbabile che i visitatori internazionali che partecipano alla Coppa del Mondo vengano perseguiti per reati minori, secondo un documento ufficiale visionato da SBS News.

L’età legale per bere alcolici in Qatar è 21 anni e il consumo di alcol e l’ubriachezza sono illegali negli spazi pubblici, al di fuori delle aree designate.

Anche portare alcol nel Paese è illegale, così come portare materiale pornografico, prodotti a base di carne di maiale, armi da fuoco e libri o materiali religiosi diversi da quelli relativi all’Islam.

Il Qatar ha anche leggi severe che disciplinano il sesso e le relazioni e criminalizza gli atti e le relazioni sessuali tra persone dello stesso sesso o persone non sposate.

L’attività sessuale tra persone dello stesso sesso lo è sia per uomini che per donne.

La FIFA e il Comitato supremo per la consegna e l’eredità del Qatar hanno assicurato che “tutti sono i benvenuti” e che i fan LGBTQ+ non subiranno discriminazioni durante il torneo.

5. Non esiste un “cambio di albero”

La pandemia ha visto un aumento del numero di persone che hanno effettuato “modifiche agli alberi” in Australia, prima della città per il paese. Ma in Qatar questa opzione non esiste: tutti vivono in città.

Il paese desertico non ha quasi terra arabile per l’agricoltura, non ha foreste e l’intera popolazione vive nelle aree urbane, soprattutto nella capitale Doha (circa il 92%).

Un grafico che mostra quante persone vivono nelle città di vari paesi del mondo

fonti: Notizie SBS

Al contrario, in Australia, l’86% delle persone vive nelle città e negli Stati Uniti l’82% vive nelle città.

Anche il Qatar è quasi interamente pianeggiante e, nel suo punto più alto, si trova a soli 103 metri sul livello del mare. Non è il più basso, però, le Maldive sono il paese più piatto della terra. Chi lo sapeva?

6. Doha è una delle città più sicure al mondo

La capitale del Qatar, Doha, è costantemente classificata come una delle città più sicure al mondo quando si tratta di criminalità.

Secondo l’indice di criminalità per città del 2022 del database Numbeo, che stima un livello complessivo di criminalità in una data città sulla base dei sondaggi dei visitatori del suo sito web, Doha è la seconda città più sicura al mondo, dietro ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, e davanti a San Sebastian, Spagna.

Un grafico che mostra le prime cinque città più sicure al mondo secondo Numbeo

fonti: Notizie SBS

“Il Qatar ha un basso tasso di criminalità. Borseggi, scippi e altri reati minori sono rari ma possono accadere. Tieni d’occhio i tuoi effetti personali, soprattutto nei luoghi affollati”, afferma Smarttraveller.

Canberra è la città australiana con il punteggio più alto al numero 31, dietro Tampere, in Finlandia, e davanti a Tallinn, in Estonia.

7. Il Qatar non è un paese “libero”.

Secondo , – la stessa della sua classifica 2021. Il Qatar ha ottenuto 7/40 per i diritti politici e 18/60 per le libertà civili.
Freedom House è un’organizzazione senza scopo di lucro a maggioranza finanziata dal governo degli Stati Uniti fondata nel 1941. Classifica l’accesso delle persone ai diritti politici e alle libertà civili in 210 paesi e territori attraverso il suo rapporto annuale Freedom in the World.
Il Qatar è diventato uno stato indipendente nel 1971 e da allora è stato governato da emiri discendenti dalla Casa di Al Thani. Prima di allora, il Qatar era un protettorato britannico dal 1916.

L’emiro è il monarca, capo di stato, comandante in capo delle forze armate e garante della costituzione.

Un grafico che mostra i punteggi di libertà di Freedom House per cinque paesi

fonti: Notizie SBS

“L’emiro ereditario del Qatar detiene tutta l’autorità esecutiva e legislativa e alla fine controlla la magistratura. I partiti politici non sono ammessi e le uniche elezioni sono per un consiglio municipale consultivo”, ha affermato Freedom House nel suo rapporto del 2022.

“Mentre i cittadini del Qatar sono tra i più ricchi del mondo, la maggior parte della popolazione è composta da non cittadini senza diritti politici, poche libertà civili e accesso limitato alle opportunità economiche”.
Australia – un calo di due punti dal 97/100 dell’anno precedente – ed è stato valutato come “libero”. Ha ottenuto un punteggio di 39/40 per i diritti politici e 56/60 per le libertà civili.
Solo Finlandia, Norvegia e Svezia hanno segnato 100/100, seguite dalla Nuova Zelanda con 99/100.
Paesi tra cui Malesia e Singapore sono stati classificati come “parzialmente liberi”, con un punteggio rispettivamente di 50/100 e 47/100.

La Siria era in fondo alla lista, valutata “non libera” con un punteggio di 1/100, mentre la Corea del Nord ha ottenuto 3/100.

8. È sede di una delle più grandi organizzazioni di media del mondo

Al Jazeera Media Network raggiunge oltre 270 milioni di famiglie in oltre 140 paesi e ha sede in Qatar.
Lanciato nel 1996, Al Jazeera Arabic è stato seguito nel 2006 da Al Jazeera English.
Tuttavia, “coprire questioni di politica interna rimane una vera sfida per i giornalisti” in Qatar, (RSF).
Un grafico mostra che Al Jazeera raggiunge più di 140 paesi e 270 milioni di famiglie

fonti: Notizie SBS

Al Jazeera si descrive come “un’organizzazione di notizie indipendente finanziata in parte dal governo del Qatar”.

“Ogni filiale di Al Jazeera Media Network segue gli stessi principi e valori che la ispirano ad essere stimolante e audace e a dare voce a chi non ha voce in alcuni dei luoghi più nascosti del mondo”, .

9. Ci sono molti soldi da spendere

Il Qatar è uno dei paesi più ricchi del mondo e ha speso molti soldi per la Coppa del Mondo, con superando i 330 miliardi di dollari.
Secondo la Banca Mondiale, dietro Lussemburgo, Singapore e Irlanda, con a di $ 93.521 (. “Un dollaro internazionale acquisterebbe nel paese citato una quantità paragonabile di beni e servizi che un dollaro americano acquisterebbe negli Stati Uniti”, spiega la Banca mondiale.

Il Qatar deve gran parte della sua ricchezza alle sue risorse naturali, con il petrolio scoperto nel 1939, seguito dal gas naturale 30 anni dopo.

Un grafico che mostra i cinque paesi più ricchi del mondo per PIL pro capite (PPP)

fonti: Notizie SBS

Nel 2020, il Qatar è stato il e il sedicesimo più grande esportatore di petrolio greggio, secondo l’Osservatorio della complessità economica (OEC).

Il Qatar vanta anche il pozzo petrolifero più lungo del mondo con oltre 12 chilometri.

10. Tutte le strade portano al calcio

Durante i Mondiali ci sarà solo calcio in Qatar.

Tutte le strade porteranno agli stadi, le scuole saranno chiuse, il lavoro da casa sarà adottato e nessun veicolo privato sarà ammesso sulle strade.

Un grafico che mostra che ci saranno 1.300 voli giornalieri per la Coppa del Mondo in Qatar

fonti: Notizie SBS

Il trasporto pubblico sarà disponibile e sarà gratuito per tutti con a carta.

Si prevede che circa 1,2 milioni di persone visiteranno il Qatar per la Coppa del Mondo.
Puoi trasmettere in streaming ogni partita della Coppa del Mondo FIFA 2022™ e guarda replay completi, mini-partite e momenti salienti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *