La Turchia colpisce i militanti curdi con attacchi aerei pochi giorni dopo il bombardamento di Istanbul

La Turchia ha preso di mira i militanti curdi nel nord della Siria e in Iraq con una serie di attacchi aerei domenica, giorni dopo che un bombardamento ha ucciso sei persone a Istanbul.

Le basi militari del Partito dei lavoratori del Kurdistan, o PKK, e delle Unità di protezione del popolo siriano, o YPG, sono state colpite negli attacchi, ha dichiarato il ministro della Difesa turco Hulusi Akar in una dichiarazione.

“Rifugi, bunker, grotte, tunnel e magazzini appartenenti a terroristi sono stati distrutti con grande successo”, ha detto Akar. “Anche il cosiddetto quartier generale dell’organizzazione terroristica è stato colpito e distrutto con colpi diretti”.

Una vista mostra le conseguenze degli attacchi aerei, che il ministero della Difesa turco afferma di aver effettuato, a Derik, in Siria, il 20 novembre 2022.
(North Press Agency/Handout via REUTERS)

Persone ispezionano un sito danneggiato dagli attacchi aerei turchi che hanno colpito una stazione elettrica nel villaggio di Taql Baql, nella provincia di Hasakeh, in Siria, domenica 20 novembre 2022.

Persone ispezionano un sito danneggiato dagli attacchi aerei turchi che hanno colpito una stazione elettrica nel villaggio di Taql Baql, nella provincia di Hasakeh, in Siria, domenica 20 novembre 2022.
(Foto AP/Baderkhan Ahmad)

I funzionari turchi hanno accusato il PKK e l’YPG dell’attentato di Istanbul, che ha ucciso sei persone e ne ha ferite dozzine di altre domenica scorsa. Entrambi i gruppi hanno negato il coinvolgimento.

ERDOGAN IN TURCHIA ACCUSA SVEZIA E FINLANDIA DI SOSTENERE IL TERRORISMO, POTENZIALMENTE CONTRASTANDO LE ASPIRAZIONI DELLA NATO

Il portavoce presidenziale turco Ibrahim Kalin ha twittato che “è l’ora della resa dei conti per Istiklal”, un riferimento al viale in cui è avvenuto l’attentato.

I pubblici ministeri bulgari hanno arrestato cinque persone coinvolte nell’attentato: tre uomini di origine moldava, oltre a un uomo e una donna di origine curda siriana, secondo Reuters.

Le persone lasciano l'area dopo un'esplosione sul popolare viale pedonale Istiklal di Istanbul domenica, Istanbul, domenica 13 novembre 2022.

Le persone lasciano l’area dopo un’esplosione sul popolare viale pedonale Istiklal di Istanbul domenica, Istanbul, domenica 13 novembre 2022.
(Ismail Coskun/IHA via AP)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Il PKK, che combatte un’insurrezione in Turchia dal 1984, è considerato un gruppo terroristico sia dalla Turchia che dagli Stati Uniti, sebbene gli Stati Uniti si siano alleati con l’YPG nella lotta contro l’ISIS in Siria.

“Siamo determinati, determinati e in grado di salvare il nostro paese e la nostra nazione dal flagello del terrore che ha afflitto il nostro paese e la nostra nazione per 40 anni”, ha detto domenica Akar.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *