TikTok aggiungerà 3.000 ingegneri in tutto il mondo dopo che Meta, Amazon e Twitter ne hanno licenziati migliaia

Poiché molte aziende tecnologiche hanno licenziato i dipendenti per tagliare i costi, TikTok si sta muovendo nella direzione opposta.

L’azienda di social media di proprietà cinese si è impegnata ad aggiungere circa 3.000 ingegneri come parte di una spinta di tre anni per costruire la sua forza lavoro a livello globale, anche negli Stati Uniti.

TikTok, che per la maggior parte delle misure sta sovraperformando i suoi rivali nell’ambito mercato americano degli adolescenti, sembra crescere più di aziende come Meta, Amazon e Twitter che hanno recentemente annunciato importanti licenziamenti.

“Siamo sempre stati più cauti in termini di assunzioni”, ha dichiarato l’amministratore delegato di TikTok Shou Zi Chew a Singapore questa settimana, riporta il Wall Street Journal. “Stiamo ancora assumendo, anche se al ritmo che pensiamo debba corrispondere alle sfide globali che stiamo affrontando”.

Poiché molte aziende tecnologiche hanno licenziato i dipendenti per ridurre i costi, TikTok si sta muovendo nella direzione opposta, assumendo circa 3.000 ingegneri

“Stiamo ancora assumendo, anche se al ritmo che riteniamo debba corrispondere alle sfide globali che stiamo affrontando”, ha dichiarato a Singapore l’amministratore delegato di TikTok Shou Zi Chew. Sopra: il logo ByteDance è visibile nel suo ufficio a Pechino, in Cina

TikTok sta assumendo anche nel suo hub di Singapore, hanno detto al giornale persone che hanno familiarità con i suoi piani.

L’azienda prevede di aumentare le dimensioni del suo centro di ingegneria a Mountain View, in California, dove ha già più di 1.000 ingegneri, secondo il Journal.

Meta, che possiede Facebook, Instagram e WhatsApp, questo mese ha licenziato 11.000 dipendenti. In vista delle festività natalizie, Amazon potrebbe tagliare fino a 10.000 posti di lavoro. Twitter di Elon Musk ha licenziato circa la metà dei suoi 7.000 dipendenti.

La società di pagamenti online Stripe ne ha licenziati 1.100, Lyft ne ha licenziati 700, Coinbase e Shopify hanno tagliato poco più di 1.000 posti di lavoro ciascuno, Snap ne ha tagliati 1.000 e Robinhood ha tagliato il 30% del suo personale.

TikTok ha dichiarato nel 2020 di voler assumere 10.000 lavoratori, una dichiarazione che è arrivata mentre stava affrontando un attento esame da parte dei legislatori di Washington, DC

Fonti che hanno familiarità con i suoi piani hanno detto al Journal che la società sta cercando ingegneri sia per migliorare le funzionalità che gli utenti vedono sull’app, sia per migliorare l’algoritmo e altre infrastrutture dietro le quinte che fanno funzionare TikTok.

L’azienda vuole anche aggiungere ai team che capiscono come guadagnare con l’app, far crescere il proprio team di e-commerce e aggiungere appaltatori per monitorare i video inappropriati, ha scritto il Journal.

Meta, che possiede Facebook, Instagram e WhatsApp, questo mese ha licenziato 11.000 dipendenti

Meta, che possiede Facebook, Instagram e WhatsApp, questo mese ha licenziato 11.000 dipendenti

Twitter di Elon Musk ha licenziato circa la metà dei suoi 7.000 dipendenti.  La società di pagamenti online Stripe ne ha licenziati 1.100, Lyft ne ha licenziati 700, Coinbase e Shopify hanno tagliato poco più di 1.000 posti di lavoro ciascuno, Snap ne ha tagliati 1.000 e Robinhood ha tagliato il 30% del suo personale

Twitter di Elon Musk ha licenziato circa la metà dei suoi 7.000 dipendenti. La società di pagamenti online Stripe ne ha licenziati 1.100, Lyft ne ha licenziati 700, Coinbase e Shopify hanno tagliato poco più di 1.000 posti di lavoro ciascuno, Snap ne ha tagliati 1.000 e Robinhood ha tagliato il 30% del suo personale

La società è di proprietà di ByteDance, che ha sede a Pechino, in Cina, ma ha uffici a Los Angeles, New York, Dublino, Londra e Singapore.

Tuttavia, anche TikTok non è completamente immune alle forze maggiori – una flessione pubblicitaria guidata dai consumatori che si ritirano a causa dell’inflazione – che stanno plasmando l’economia.

TikTok ha ridotto il suo obiettivo di entrate per quest’anno di $ 2 miliardi, da $ 12-$ 14 miliardi previsti a circa $ 10 miliardi.

I pilastri della Silicon Valley che hanno visto un enorme boom delle entrate durante la pandemia di Covid – spinti dai blocchi che hanno costretto tutti a connettersi – sono ora alle prese con il fatto che i consumatori stanno tornando ai loro modelli di spesa e comportamento tipici.

Nell’annunciare i licenziamenti di Meta, il CEO Mark Zuckerberg ha dichiarato: “Non solo il commercio online è tornato alle tendenze precedenti, ma la recessione macroeconomica, l’aumento della concorrenza e la perdita del segnale pubblicitario hanno fatto sì che le nostre entrate siano molto inferiori a quanto mi aspettavo. Ho sbagliato e me ne assumo la responsabilità.’

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *