Andrew Tate torna su Twitter e prende di mira l’attivista Greta Thunberg

La controversa personalità online Andrew Tate è tornata sul sito di social media Twitter, postando a sostegno del nuovo proprietario del sito Elon Musk, ma il suo ritorno ha sollevato alcune sopracciglia online.
In quello che sembrava essere un video beffardo pubblicato sulla piattaforma lunedì, l’ex kickboxer Tate ha caricato una raccolta del famoso discorso dell’attivista per il clima Greta Thunberg alle Nazioni Unite con la didascalia “Vai a scuola”.
Il video presenta auto veloci, aerei privati ​​e fumo di sigaro in combinazione con il discorso al vertice dell’azione per il clima delle Nazioni Unite della Thunberg del 2019.
Quando la signora Thunberg esprime il suo appassionato appello all’azione, il video mostra Tate che ride in risposta ai suoi commenti sui sogni rubati.
L’attivista svedese è diventata famosa nel 2018 quando ha organizzato scioperi scolastici ed è diventata il volto del movimento giovanile per l’azione per il clima.
E il 35enne Tate è diventato una figura di spicco online, ma è stato bandito da Twitter nel 2017 per aver violato i suoi termini di servizio dopo aver twittato che le vittime di stupro “hanno una certa responsabilità”.
Nell’agosto di quest’anno, è stato bandito da YouTube, Instagram, Facebook e TikTok dopo aver violato le politiche sull’incitamento all’odio delle piattaforme.
Ora è tornato su Twitter, con messaggi sull’essere “l’ultimo supereroe della mascolinità”, proclamando che salverà tutti.
Lo ha detto Allan Ball, direttore nazionale di White Ribbon Australia, che lavora per prevenire la violenza degli uomini contro donne e bambini Il feed è sorprendente che Twitter abbia revocato il divieto.
“Sono preoccupato per il messaggio che questo sta inviando in particolare agli uomini e ai giovani australiani”, ha detto riguardo alle preoccupazioni per le conseguenze di fare commenti simili.
Tate ha condiviso post di viaggio recenti secondo cui si sta recando al quartier generale di Twitter per dire al nuovo proprietario Elon Musk che “è una leggenda”.
Mentre alcuni dei suoi fan accolgono con favore il suo ritorno su Twitter, altri mettono in dubbio il suo ritorno sulla piattaforma.
Tate ha una storia di post controversi online e ha affrontato critiche sul suo contenuto.

“Quello che sappiamo in White Ribbon Australia è che i giovani sono particolarmente interessati a ciò che sta dicendo”, ha detto Ball Il feed.

Lo ha detto Verity Trott, docente di Digital Media Research presso la Monash University di Melbourne Il feed c’è un numero crescente di uomini che diventano suscettibili a ciò che ha descritto come credenze misogine online.
“Sta cercando di vendere e convincere gli utenti a fare un gioco di fiducia”, ha detto commentando l’approccio di Tate.

“Ciò che è preoccupante però è il grande seguito e l’accoglienza che Tate ha ricevuto”, ha detto.

La signora Trott ha detto che può essere facile per gli uomini esprimere frustrazione in quello che descrive come odio verso le donne e le minoranze razziali “invece di riconoscere la complessità delle sfide che stiamo affrontando collettivamente nella società e in un periodo politicamente tumultuoso”.
“I contenuti online e la strategia aziendale di Tate non sono certamente nuovi”, ha affermato.
“Abbiamo visto simili logiche modellate… per oltre un decennio”, ha detto la signora Trott.
Sul suo sito web ufficiale, Tate scrive che sta condividendo verità fredde e dure e le definisce “discorso di Tate”, piuttosto che incitamento all’odio.
Il signor Ball ha incoraggiato Tate a riflettere sul suo divieto sui social media e a utilizzare la sua piattaforma per promuovere la gentilezza.
Ha commentato di essere stato bandito “su ogni singola app conosciuta dall’uomo”.
Tate invita il pubblico a connettersi con “uomini ambiziosi” per imparare da loro al fine di migliorare le loro reti e il loro patrimonio netto.
Tate proclama di essere un milionario fatto da sé con i segreti della “creazione di ricchezza moderna”.

Se tu o qualcuno che conosci subite un’aggressione sessuale, chiamate 1800RESPECT al 1800 737 732 o visitate 1800RESPECT.org.au. In caso di emergenza, chiama lo 000.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *