Ecco gli scenari in cui l’UCLA può giocare a bowling in questa stagione

Il sogno dei playoff del College Football è morto con l’inciampo contro l’Arizona. Il ritorno al gioco del Rose Bowl per la prima volta dal 1999 è stato eliminato dopo il rubacuori contro l’USC.

Le sconfitte consecutive hanno lasciato l’UCLA a riflettere su qualcosa di molto meno divertente di un percorso verso la partita del campionato Pac-12.

Ora è tutto su quale gioco di bocce di livello intermedio i Bruins potrebbero trovarsi nel prossimo mese.

Innanzitutto, un rapido primer sulle selezioni di ciotole Pac-12. Se il campione Pac-12 raggiunge il CFP, il Rose Bowl sceglie una squadra sostitutiva (presumibilmente quella con la successiva migliore classifica CFP). L’Alamo Bowl ottiene la scelta successiva, seguita dall’Holiday Bowl e dal Las Vegas Bowl. Quelle bocce possono scegliere in base alle proprie preferenze purché non ci sia più di una differenza di una partita nel record della conferenza tra la loro selezione e le squadre rimaste sul tabellone.

A partire dal Sun Bowl, che sceglierà dopo, le selezioni si basano rigorosamente sui record della conferenza. Il Jimmy Kimmel Bowl va dopo e anche il Pac-12 riempirà uno slot dall’Armed Forces Bowl, First Responder Bowl o Gasparilla Bowl.

Se tutto va bene, i fan dell’UCLA potrebbero trascorrere alcuni giorni sul River Walk di San Antonio come parte di un viaggio all’Alamo Bowl. In uno scenario molto meno allettante, avrebbero potuto vagare per le proprie case prima di fare un tragitto molto più breve al SoFi Stadium per il Jimmy Kimmel Bowl.

Un posto in cui l’UCLA probabilmente non sarà per le vacanze è l’Holiday Bowl. Il ritiro all’ultimo minuto dei Bruins dal gioco un anno fa a causa di un elenco impoverito da COVID-19 non ha dato agli ufficiali di bowl abbastanza tempo per trovare una squadra sostitutiva.

“In generale, i giochi di bocce preferiscono evitare viaggi di bocce consecutivi”, ha detto al Times Mark Neville, direttore esecutivo dell’Holiday Bowl, quando gli è stato chiesto di riprendere i Bruins dopo il loro ritiro.

Traduzione: è più probabile che un’orca SeaWorld lanci un passaggio nel gioco rispetto a Dorian Thompson-Robinson.

Ecco uno sguardo agli scenari migliori, peggiori e più probabili dell’UCLA:

Scenario migliore

I Bruins (8-3 complessivi, 5-3 Pac-12) entrano nell’ultima settimana della stagione regolare a pari merito con l’Oregon State per il quinto posto nella classifica della conferenza. Non è un bel posto dove stare.

Ma non appena le cose si sono deteriorate, potrebbero invertire la rotta in modo più ottimista.

Se l’USC batte Notre Dame e vince la partita del campionato Pac-12 in rotta verso il CFP, ciò eleverebbe un’altra squadra della conferenza – probabilmente il perdente del gioco del titolo, ma non necessariamente – al Rose Bowl. Nel 2016, Washington ha battuto il Colorado per vincere il titolo Pac-12 e il Rose Bowl ha scelto USC.

(No, non c’è alcuna possibilità realistica che i Bruins saltino abbastanza squadre da trascorrere il 2 gennaio giocando nel loro stadio di casa. Oregon, Utah e Washington sono tutte selezioni più probabili.)

Con una vittoria sulla California venerdì, l’UCLA potrebbe finire in un pareggio a tre per il terzo posto con Washington e Utah se gli Huskies perdessero la loro battaglia di Apple Cup sulla strada contro lo Stato di Washington (una possibilità concreta) e gli Utes facessero un faceplant contro Colorado (altamente improbabile).

L’Alamo Bowl, che ottiene la prossima scelta nell’ordine gerarchico del Pac-12 dopo il Rose Bowl, potrebbe optare per i Bruins in base al loro attacco mozzafiato che ha una media di 40 punti a partita, che si colloca al quinto posto a livello nazionale. Inoltre, l’UCLA non gioca nel gioco dal 2015, aumentando la sua desiderabilità e la probabilità che i fan vogliano recarsi a San Antonio per la partita del 29 dicembre.

Alcuni dei fan più giovani dei Bruins potrebbero anche non ricordare l’Alamo.

Nella peggiore delle ipotesi

Questo gioco di bocce potrebbe essere una battuta finale. Letteralmente.

L’apparizione dell’UCLA al Jimmy Kimmel Bowl il 17 dicembre avrebbe suscitato ogni sorta di battute, alcune forse divertenti. Come potevano arrivarci i Bruins? Immagina uno scenario da giorno del giudizio e ce l’hai.

L’USC perde contro Notre Dame ma vince la partita del campionato Pac-12, mandando i Trojan al Rose Bowl dopo aver perso il CFP. L’Alamo Bowl conquista il secondo classificato della conferenza Utah e l’Oregon va all’Holiday Bowl.

Washington viene selezionata per il Las Vegas Bowl e lo stato dell’Oregon, fresco di una guerra civile sconvolta dell’Oregon, si dirige al Sun Bowl.

Ti stai chiedendo dove sono i Bruins in tutto questo? Sono caduti in pareggio per il sesto posto insieme allo Stato di Washington dopo aver perso l’ultima partita deludente contro Cal, il che si rivela più irritante dei reggenti dell’UC.

L’unica salvezza è che il Jimmy Kimmel Bowl scelga l’UCLA, tenendo i Bruins a casa mentre lo Stato di Washington si dirige al Gasparilla Bowl del 23 dicembre, ovunque sia.

Scenario più probabile

Se ti piace scommettere sulle probabilità, scommetti che l’UCLA andrà al Las Vegas Bowl.

In quello che sarebbe un saluto commovente per Thompson-Robinson, che ha recitato al Bishop Gorman High, il quarterback giocherà la sua ultima partita come Bruin a poche miglia da casa all’Allegiant Stadium il 17 dicembre

Questo scenario comporta il minor numero di sconvolgimenti. L’USC vince e va al CFP, coronando uno straordinario anno 1 per Lincoln Riley e i Trojan. Il Rose Bowl porta l’Oregon (il secondo classificato del Pac-12, in questo modello) e Washington si dirige all’Alamo Bowl.

L’Holiday Bowl sceglie lo Utah e l’UCLA, dopo aver sconfitto Cal per evitare i postumi della sbornia post-Ringraziamento, ottiene un breve volo per Las Vegas.

L’unico avvertimento qui è che se l’USC non raggiunge il CFP, tutti vengono urtati di un posto, a cominciare dai Trojan che vanno al Rose Bowl. In quello scenario, i Bruins scendono al Tony the Tiger Sun Bowl il 31 dicembre

Dopo aver iniziato la stagione 8-1, ravvivando le speranze di un ritorno al Rose Bowl, quel finale non sarebbe stato fantastico!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *