Elon Musk accusato di discriminazione da parte dei dipendenti di Twitter Africa in termini di licenziamento



Affari della CNN

I dipendenti licenziati presso la sede africana di Twitter accusano Twitter di “infrangere deliberatamente e sconsideratamente le leggi del Ghana” e cercano di “zittirli e intimidirli” dopo che sono stati licenziati.

Il team ha assunto un avvocato e ha inviato una lettera alla società richiedendolo rispettare le leggi sul lavoro della nazione dell’Africa occidentale, fornire loro un’indennità di licenziamento aggiuntiva e altri benefici pertinenti, in linea con quanto riceveranno gli altri dipendenti di Twitter.

Hanno anche presentato una petizione al governo ghanese per costringere Twitter a “aderire alle leggi del Ghana in materia di licenziamento e offrire ai dipendenti una negoziazione equa e un’indennità di licenziamento equa”, secondo una lettera al Chief Labor Officer del paese ottenuta dalla CNN.

“È chiaro che Twitter, Inc. sotto il signor Elon Musk sta violando deliberatamente o sconsideratamente le leggi del Ghana, sta operando in malafede e in un modo che cerca di mettere a tacere e intimare agli ex dipendenti di accettare qualsiasi condizione lanciata loro unilateralmente, ” afferma la lettera.

Twitter ha licenziato tutti i dipendenti africani tranne uno solo quattro giorni dopo che la società ha aperto un ufficio fisico nella capitale Accra in seguito all’acquisizione di Musk. Ma al personale di circa una dozzina non è stata offerta la liquidazione, che secondo loro è richiesta dalle leggi sul lavoro del Ghana, in base ai loro contratti di lavoro. Affermano inoltre di non essere stati informati sui prossimi passi – a differenza dei dipendenti negli Stati Uniti e in Europa – fino a un giorno dopo che la CNN ha riferito della loro situazione.

La CNN ha contattato Twitter per un commento ma non ha ricevuto risposta.

Nella lettera a Twitter Ghana Ltd, ottenuta dalla CNN, i dipendenti africani hanno rifiutato un “Ghana Mutual Separation Agreement” da Twitter, che dicono sia stato inviato alle loro e-mail personali offrendo la retribuzione finale che la società afferma di essere stata raggiunta dopo una trattativa.

Diversi membri del team e il loro avvocato hanno detto alla CNN che non vi era alcuna trattativa di questo tipo sull’indennità di licenziamento. Affermano che era al di sotto di quanto richiesto dalla legge e contraddice ciò che Musk ha twittato che avrebbero ricevuto i dipendenti in partenza.

“A tutti coloro che sono usciti sono stati offerti 3 mesi di licenziamento, che è il 50% in più rispetto a quanto richiesto dalla legge”, ha twittato Musk. Twitter ha informato i dipendenti con sede in Ghana all’inizio di novembre che sarebbero stati pagati fino al loro ultimo giorno di lavoro, il 4 dicembre. E continueranno a ricevere la retribuzione completa e i benefici durante il periodo di preavviso di 30 giorni.

“È stato molto vago, non ha parlato di ferie eccezionali o ferie retribuite e ci ha solo chiesto di firmare se siamo d’accordo. Non mi sono mai preso la briga di tornare al documento perché è spazzatura e viola ancora le leggi sul lavoro qui “, ha detto un ex dipendente alla CNN in condizione di anonimato.

Il team con sede ad Accra accusa Twitter di trattarli in malafede, di non essere trasparente e di discriminarli rispetto ai dipendenti licenziati in altre giurisdizioni.

“I dipendenti sono angosciati, umiliati e intimiditi da questa svolta degli eventi. Ci sono dipendenti non ghanesi, alcuni con famiglie giovani, che si sono trasferiti qui per accettare un lavoro e ora sono stati abbandonati senza tante cerimonie, senza alcuna previsione di spese di rimpatrio e senza modo di comunicare con Twitter, Inc. e discutere o perorare la loro casi”, afferma l’avviso al Chief Labour Officer del Ghana.

Il loro avvocato, Carla Olympio, afferma che l’improvviso licenziamento di quasi tutta la squadra ha violato il diritto del lavoro ghanese perché è considerato un “licenziamento” che richiede un preavviso di tre mesi alle autorità e una negoziazione sull’indennità di licenziamento.

“In netto contrasto con le assicurazioni aziendali interne fornite ai dipendenti di Twitter in tutto il mondo prima dell’acquisizione, sembra che siano stati fatti pochi tentativi per rispettare le leggi sul lavoro del Ghana e le tutele ivi sancite per i lavoratori in circostanze in cui le aziende stanno intraprendendo licenziamenti di massa a causa di un ristrutturazione o riorganizzazione”, ha scritto in una dichiarazione alla CNN.

I dipendenti hanno affermato nel loro appello al Chief Labour Officer del Ghana che l’ingresso formale di Twitter nel continente è iniziato con “grande clamore e con il sostegno del governo”. e ora si aspettano un’attenzione simile per la loro situazione.

Chiedono 3 mesi di stipendio lordo come indennità di licenziamento, spese di rimpatrio per il personale non ghanese, maturazione delle stock option previste nei loro contratti e altri benefici come la continuazione dell’assistenza sanitaria che sono stati offerti al personale in tutto il mondo.

La CNN ha contattato il ministero per l’occupazione e le relazioni industriali del Ghana per un commento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *