La grintosa Tunisia tiene la Danimarca di Eriksen ai Mondiali



La Tunisia ha costretto la Danimarca a pareggiare a reti inviolate martedì nella gara d’esordio della Coppa del Mondo, dando il via al Gruppo D con una buona prestazione contro uno dei cavalli oscuri pre-torneo.

LEGGI ANCHE: Gapko e Klaasen colpiscono nel finale mentre gli olandesi spezzano il cuore del Senegal

La Tunisia non ha mai raggiunto la fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo in cinque tentativi precedenti, ma la squadra di Jalel Kadri sarà incoraggiata sia da un punto all’Education City Stadium sia dalla prestazione contro i fantasiosi danesi.

Da quando Kadri ha assunto la guida della squadra a gennaio, la Tunisia ha perso solo contro il Brasile e hanno frustrato la Danimarca di fronte a migliaia di rumorosi nordafricani.

Christian Eriksen è stato in gran parte anonimo al suo ritorno ai principali tornei di calcio dopo essere quasi morto sul campo agli Europei dello scorso anno, avvizzendo di fronte alla feroce difesa.

La Danimarca era arrivata alla partita come favorita, ma la Tunisia ha segnato contro i suoi avversari più illustri dal calcio d’inizio, volando in contrasti.

Le file ammassate di tunisini sugli spalti creavano un’atmosfera scoppiettante e applaudivano ogni placcaggio e rimessa.

La squadra africana sfiora il vantaggio all’11’, con un tiro dalla distanza di Mohamed Drager che taglia via Andreas Christensen e finisce di poco a lato.

I danesi hanno iniziato a prendere piede nel gioco, ma il talismano Eriksen ha faticato a scrollarsi di dosso le attenzioni della ben organizzata linea difensiva della Tunisia, e anche se si sono trovati in posizioni pericolose, qualsiasi attacco è stato tranquillamente spento.

I tunisini sono stati i più vicini a passare in vantaggio nel primo periodo, Anis Ben Slimane, nato a Copenaghen, è andato in fuorigioco prima di infilare Kasper Schmeichel, che ha poi assicurato che i punteggi fossero in parità con un meraviglioso stop.

Issam Jebali è riuscito a sfondare su passaggio intelligente di Youssef Msakni, ma la sua conclusione sbagliata è stata brillantemente respinta dall’accorrente Schmeichel.

La Tunisia ha mantenuto l’intensità, ma è stata la Danimarca ad avere le due migliori occasioni in un secondo tempo serrato.

Ad Eriksen è stato negato quello che sarebbe stato un bel gol dalla parata di Aymen Dahmen al 69′ e dal successivo calcio d’angolo Andreas Cornelius ha in qualche modo colpito di testa il palo da distanza ravvicinata.

Ciò avrebbe probabilmente vinto la partita per la Danimarca poiché la Tunisia non è riuscita a eguagliare i loro sforzi fisici con molta vera creatività.

Dopo essere sopravvissuti a un rigore nel finale, hanno festeggiato un punto prezioso e inaspettato con i loro appassionati sostenitori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *