Ronaldo lascia il Manchester United con “effetto immediato”



Il controverso secondo periodo di Cristiano Ronaldo al Manchester United si concluderà con “effetto immediato”, hanno annunciato martedì i giganti della Premier League.

L’attaccante portoghese sembrava essere in via di uscita dall’Old Trafford dopo una recente intervista televisiva in cui ha dichiarato di sentirsi “tradito” dal club e di non avere alcun rispetto per il nuovo allenatore Erik ten Hag.

“Cristiano Ronaldo lascerà il Manchester United di comune accordo, con effetto immediato”, si legge in una nota dello United.

“Il club lo ringrazia per il suo immenso contributo in due periodi all’Old Trafford, segnando 145 gol in 346 presenze, e augura a lui e alla sua famiglia ogni bene per il futuro.

“Tutti al Manchester United rimangono concentrati sul continuare i progressi della squadra sotto Erik ten Hag e lavorare insieme per raggiungere il successo in campo”.

LEGGI ANCHE: Ronaldo afferma di essere stato costretto a lasciare il Man Utd

Oltre a criticare la gerarchia dell’Old Trafford e il ten Hag, il 37enne Ronaldo, attualmente con la squadra portoghese ai Mondiali, è stato aspro nei confronti dei proprietari statunitensi del club.

Ronaldo ha detto che alla famiglia Glazer interessava molto di più il potenziale di guadagno dello United che i risultati in campo.

Si è persino rivolto agli ex compagni di squadra Gary Neville e Wayne Rooney, dicendo “non sono miei amici” dopo le recenti critiche della coppia.

Ronaldo afferma che la lite con il Man Utd “non scuoterà” la squadra portoghese

Lunedì Ronaldo ha insistito sul fatto che la sua lite esplosiva con il Manchester United non avrebbe avuto alcun impatto sulle possibilità del Portogallo ai Mondiali mentre si preparano per la partita di apertura in Qatar contro il Ghana.

“Non ho dubbi che questo recente episodio, quell’intervista e altri episodi con altri giocatori che accadono a volte, a volte possono scuotere il giocatore ma non scuoteranno la squadra”, ha detto Ronaldo in una conferenza stampa al ritiro del Portogallo.

Ronaldo, che dovrebbe iniziare la sua quinta e probabile ultima Coppa del Mondo, è stato squalificato per il pareggio per 1-1 del club della Premier League contro il Chelsea dopo aver rifiutato di entrare come sostituto contro il Tottenham il mese scorso.

Il 37enne ha affermato durante l’intervista di essersi sentito “provocato” a quella reazione da Ten Hag e lunedì non si è pentito di aver rilasciato l’intervista.

“Non devo preoccuparmi di quello che pensano gli altri, parlo quando voglio”, ha detto.

“Tutti nel team sanno chi sono, in cosa credo”.

LEGGI ANCHE: Ronaldo si è sentito ‘provocato’ da Ten Hag in fila per la sostituzione

Ronaldo ha detto che l’interazione gelida con il suo compagno di squadra per club e nazionale Bruno Fernandes, insieme alle immagini di lui che afferra Joao Cancelo del Manchester City per la testa, è stata esagerata dai media.

“In queste fasi finali delle competizioni ci sono sempre quel tipo di momenti”, ha detto Ronaldo.

“Stavamo solo giocando, ho un ottimo rapporto con lui. Glielo stavo chiedendo, perché il suo aereo era in ritardo, gli ho chiesto se veniva in nave.

“La stessa cosa è successa con Cancelo, era un po’ triste durante l’allenamento e l’ho afferrato per il collo e gli ho detto ‘Dai, ce l’hai’, è quello che ho detto. E poi è diventata un’altra polemica da parte tua.

“L’intera atmosfera è eccellente, è antiproiettile e rivestita di ferro. Al prossimo giocatore che viene qui, non devi chiederlo, non parlare di me, non devi parlare di Cristiano Ronaldo… aiutalo, chiedigli del Mondiale”.

Il Portogallo aprirà il Gruppo H giovedì contro il Ghana prima di affrontare Uruguay e Corea del Sud.

Dopo aver saltato un’amichevole per un mal di stomaco la scorsa settimana, Ronaldo dice di essere in perfetta forma per giocare.

“Mi sento benissimo, ho recuperato la mia forma migliore, abbiamo svolto buoni allenamenti, io e la squadra, sono pronto per iniziare il Mondiale nel miglior modo possibile”, ha aggiunto Ronaldo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *