Eolico, solare per rilanciare il settore RE nel prossimo decennio

I settori eolico e solare guideranno la crescita della capacità rinnovabile del paese nei prossimi 10 anni grazie al solido sostegno del governo e all’interesse degli investitori, ha dichiarato lunedì Fitch Solutions.

In un rapporto, Fitch Solution ha osservato che il settore delle energie rinnovabili non idroelettriche sperimenterà molto probabilmente la maggiore espansione dal 2022 al 2031.

“Crescerà di 6,8 gigawatt (GW) e ad un tasso medio annuo del 10,4%, superando l’aumento del termico convenzionale di 5,8 GW. Circa l’86% di questa crescita netta della capacità rinnovabile non idroelettrica proverrà dal settore solare fotovoltaico (FV) , mentre il 10% proverrà dal settore dell’energia eolica onshore”, ha aggiunto.

Ad oggi, sono attualmente in fase di sviluppo circa 127 progetti di energia rinnovabile non idroelettrica, per un totale di 21,4 GW di capacità, 78 dei quali sono progetti solari fotovoltaici.

“I fattori favorevoli alla crescita del settore proverranno in gran parte dal forte sostegno del governo per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi del 35% di elettricità rinnovabile e 15,3 GW di capacità rinnovabile entro il 2030”, ha affermato Fitch Solutions.

Ricevi le ultime notizie


consegnato nella tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana di The Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, riconosco di aver letto e accettato i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il Dipartimento dell’Energia (DoE) nel giugno di quest’anno ha lanciato il suo primo round di appalti per progetti rinnovabili, per un totale di circa 2,0 GW e che comprende progetti solari fotovoltaici, eolici, idroelettrici, biomasse e rifiuti. “Ci aspettiamo che vengano lanciate altre gare di questo tipo, mentre l’aumento della domanda di progetti di energia rinnovabile è segnalato dall’interesse dei settori privati ​​nazionali e internazionali”, ha affermato l’osservatore del debito.

Proprio la scorsa settimana, il DoE ha anche concesso agli investitori stranieri la piena proprietà di progetti di energia rinnovabile nelle Filippine. Ciò è avvenuto dopo che il Dipartimento di Giustizia ha proposto che i progetti di energia rinnovabile non dovrebbero essere soggetti alla limitazione del 40% della proprietà straniera.

“Ci aspettiamo che il governo porti avanti la sua politica di consentire alle società straniere la piena proprietà dei progetti di energia rinnovabile, attirando maggiori investimenti stranieri per lo sviluppo del settore”, ha affermato Fitch Solutions.

Il dipartimento dell’Energia ha annunciato all’inizio di questo mese che intende aprire il settore alla piena proprietà straniera entro la fine di novembre dopo aver raccolto una consultazione pubblica per gli emendamenti alla legge sull’energia rinnovabile. Questo atto aiuterebbe ad attrarre più investimenti stranieri nel settore.

Sempre nel febbraio di quest’anno, il governo ha approvato il Senate Bill 2094, che consente la proprietà straniera al 100% dei servizi pubblici, compresa la trasmissione e la distribuzione dell’elettricità. Ciò diversificherebbe ulteriormente il panorama competitivo e fornirebbe il capitale necessario per migliorare il settore energetico.

Di conseguenza, ciò costringerebbe le aziende nazionali a dover affrontare una crescente pressione per innovare e adattarsi per competere con concorrenti internazionali.

Ad oggi, le centrali elettriche a carbone rimangono la principale fonte di energia del Paese.

A giugno 2022, il settore RE ha generato P270,8 milioni di investimenti, mentre un totale di 998 contratti di energia rinnovabile sono stati assegnati a diverse parti, secondo il DoE.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *