Guerra in Ucraina: blackout di massa e mancanza di acqua a Kiev e Lviv dopo gli attacchi della Russia

La capitale ucraina Kiev, la città occidentale di Lviv e parti della vicina Moldavia sono state immerse nell’oscurità mercoledì dopo una nuova raffica di attacchi aerei russi.

Anche l’approvvigionamento idrico è stato colpito a Kiev dopo che i missili russi hanno danneggiato le infrastrutture energetiche e provocato interruzioni di corrente nelle città di tutta l’Ucraina, oltre a uccidere tre persone.

“A causa dei bombardamenti, l’approvvigionamento idrico è stato sospeso in tutta Kiev”, ha detto Vitali Klitschko sui social media.

Il governatore Oleksiy Kuleba ha dichiarato che “l’intera” regione circostante di Kiev è rimasta senza elettricità.

Gli attacchi russi a Kiev hanno provocato almeno tre morti e sei feriti, hanno detto i funzionari della città.

“A seguito dell’attacco, un edificio residenziale a due piani è stato danneggiato. Tre persone sono morte e sei sono rimaste ferite”, ha detto l’amministrazione militare della città su Telegram

“Il nemico sta lanciando attacchi missilistici su infrastrutture critiche nella città di Kiev. Rimani nei rifugi fino alla fine dell’allerta aerea”, ha detto l’amministrazione comunale di Kiev sui social media.

I giornalisti dell’AFP nel frattempo hanno riferito di interruzioni di corrente nel nord e nel centro di Kiev. L’operatore energetico DTEK ha affermato che “a Kiev sono state imposte interruzioni di corrente di emergenza” in seguito agli scioperi.

Gli ingegneri stanno “facendo tutto il possibile per stabilizzare la situazione il prima possibile”, ha affermato DTEK.

“Alcune altre esplosioni in diversi quartieri della capitale”, ha detto il sindaco di Kiev Vitali Klitschko su Telegram, aggiungendo che i servizi di soccorso e i medici erano sul posto.

Il governatore della regione di Kiev, Oleksiy Kuleba, ha affermato che i russi “hanno colpito edifici residenziali e infrastrutture critiche nella regione (di Kiev). C’è la minaccia di ripetuti bombardamenti. Rimani nei rifugi!

La Moldavia ha anche affermato di essere stata colpita dagli scioperi.

“Come risultato dei bombardamenti della Russia sul sistema energetico ucraino, nell’ultima ora abbiamo avuto massicci blackout elettrici in tutto il paese. Moldelectrica sta lavorando per ristabilire le forniture di elettricità”, ha scritto su Facebook il vice primo ministro moldavo Andrei Spinu.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito lunedì che milioni di vite ucraine erano a rischio quest’inverno mentre la rete elettrica del paese faticava sotto la raffica di attacchi russi.

In precedenza, gli attacchi russi hanno ucciso un neonato in un reparto maternità ucraino e altri due civili altrove.

I servizi di emergenza ucraini hanno detto che i razzi russi si sono schiantati contro un edificio durante la notte a Vilniansk, parte della regione meridionale di Zaporizhzhia, nell’ultimo attacco per danneggiare le strutture mediche dall’inizio della guerra nove mesi fa.

Hanno distribuito video di operatori dei servizi di emergenza che cercavano di liberare un uomo intrappolato fino alla cintola tra le macerie di quello che sembrava essere il reparto maternità distrutto.

“A seguito di un attacco missilistico sul territorio dell’ospedale locale, l’edificio a due piani del reparto maternità è stato distrutto”, hanno affermato in un comunicato.

C’era “una donna con un neonato e un medico” all’interno dell’edificio in quel momento, hanno aggiunto.

Il bambino è morto mentre la donna e il medico sono stati salvati dalle macerie, hanno detto i soccorritori

Originariamente pubblicato come Tagli all’acqua e all’elettricità in Ucraina e Moldavia dopo gli attacchi aerei russi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *