Harrison Ford svecchiato dalla CGI in ‘Indiana Jones 5’

IL quinta entrata nell’iconico indiana Jones la trilogia conterrà filmati di un Harrison Ford molto più giovane generato attraverso una nuova tecnologia anti-invecchiamento.

Secondo Impero rivista, Ford apparirà come nella sequenza di apertura della trilogia originale. La scena iniziale sarà l’unica in cui l’attore è invecchiato digitalmente, riportando l’orologio indietro al 1944 prima che l’azione principale del film inizi nel 1969.

Come riportato dalla rivista: “Sono state impiegate diverse tecniche per realizzare la sequenza, incluso il nuovo software ILM che ha setacciato il materiale archiviato del giovane Harrison Ford prima di abbinarlo al filmato appena girato”.

Il regista James Mangold ha anche affermato che, riducendo l’invecchiamento di Ford all’inizio del film, “voleva avere la possibilità di immergersi in questo tipo di vecchio film completo di George Lucas e Steven Spielberg e dare al pubblico un’esplosione di adrenalina”.

“In modo che il pubblico non viva il cambiamento tra gli anni ’40 e ’60 come una presunzione intellettuale, ma sperimenti letteralmente lo spirito bucaniere di quei primi giorni”, ha detto il regista. “E poi l’inizio di adesso.”

Ford ha detto che vedersi invecchiato è stato “un po’ inquietante”, ma ha aggiunto: “Questa è la prima volta che lo vedo dove ci credo… non credo di voler nemmeno sapere come funziona, ma funziona. Non mi fa venire voglia di essere giovane, però. Sono contento di essermi guadagnato la mia età”.

Disney vuole rilasciare Indiana Jones 5 nelle sale il 30 giugno 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *