Peso al miglior piazzamento, torna a P56:$1

Mercoledì il peso ha registrato il suo miglior risultato in oltre due mesi, guadagnando 43,5 centavos per chiudere la giornata a P56,94 rispetto al dollaro.

L’ultima volta che la valuta è stata nel territorio P56:$1 è stato il 13 settembre, quando ha chiuso a P56.77.

Il trading è stato aperto a P57.25 e variava da P56.94 a P57.33. Il volume totale della giornata è stato di 687,85 milioni di dollari, leggermente superiore ai 684,4 milioni di dollari della sessione precedente.

Michael Ricafort, capo economista di Rizal Commercial Banking Corp., ha affermato che il peso probabilmente si rafforzerà ulteriormente dato un aumento previsto dei dollari inviati a casa dai lavoratori filippini all’estero (OFW).

“Sì [it will increase]in vista del prossimo aumento stagionale delle rimesse OFW e della conversione in pesos [compulsory in nature] in preparazione delle vacanze di dicembre 2022, in particolare alcuni giorni/settimane prima delle vacanze di Natale e Capodanno”, ha affermato.

Ricevi le ultime notizie


consegnato nella tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana di The Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, riconosco di aver letto e accettato i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

A ciò ha fatto eco Domini Velasquez, capo economista della China Bank, che ha affermato che “il peso sta beneficiando degli afflussi di rimesse in questi ultimi mesi dell’anno. Stagionalmente, la maggior parte degli anni, il peso si apprezza da ottobre a novembre, a volte anche a dicembre”.

“Un dollaro relativamente più debole ha anche aiutato il peso a rafforzarsi oggi”, ha aggiunto.

Velasquez ha anche osservato che i continui segnali di Bangko Sentral ng Pilipinas (BSP) di ulteriori aumenti dei tassi ufficiali a sostegno del peso “sembravano aiutare a ridurre le attività speculative che hanno indebolito il peso alcuni mesi fa”.

“Sembra che un differenziale del tasso di interesse di 100 punti base (punto base) tra il tasso ufficiale del BSP e il tasso dei fondi Fed sia il ‘punto debole’ per stabilizzare la valuta locale. Andando avanti, ci aspettiamo che il BSP mantenga almeno questo differenziale fino al primo trimestre del 2023”, ha aggiunto.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *