Fossile di ittiosauro lungo 8 piedi conservato per 180 milioni di anni destinato a essere venduto per oltre £ 500.000

Il fossile completo di un rettile marino di 180 milioni di anni dovrebbe essere venduto all’asta per oltre 500.000 sterline.

È lo scheletro di un ittiosauro – un predatore del Giurassico lungo circa 2,4 m – ed era stato conservato in un morbido fango carbonatico prima dello scavo.

Questo esemplare è stato scoperto in una formazione geologica in Lorena, in Francia, all’inizio degli anni 2000, durante la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità TGV.

Poiché la maggior parte dei fossili completi di ittiosauro appartiene ai musei, quelli che compaiono sul mercato privato di solito hanno prezzi elevati.

Questo verrà venduto da Bonhams a Parigi il 13 dicembre e dovrebbe valere centinaia di migliaia.

Claudia Florian, direttrice consulente del dipartimento di storia naturale di Bonham, ha dichiarato: “Questo scheletro è estremamente completo, con un totale di oltre l’80% di ossa originali.

“È la prima volta che un esemplare completo come questo, trovato in Francia, viene messo all’asta”.

Questo esemplare è stato scoperto in una formazione geologica in Lorena, in Francia, all’inizio degli anni 2000, durante la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità TGV

Gli ittiosauri - che in greco significa

Gli ittiosauri – che in greco significa “lucertola pesce” – erano una specie di rettile che prosperò nei periodi Triassico, Giurassico e Cretaceo tra 252 e 90 milioni di anni fa

Questo fossile verrà venduto da Bonhams a Parigi il 13 dicembre e dovrebbe valere centinaia di migliaia

Questo fossile verrà venduto da Bonhams a Parigi il 13 dicembre e dovrebbe valere centinaia di migliaia

Claudia Florian, direttrice consulente del dipartimento di storia naturale di Bonhams, ha dichiarato:

Claudia Florian, direttrice consulente del dipartimento di storia naturale di Bonhams, ha dichiarato: “Questo scheletro è estremamente completo, con un totale di oltre l’80% di ossa originali”.

CHE COSA ERANO GLI ICHITIOSAURI?

Gli ittiosauri erano un gruppo di rettili marini di grande successo che si estinse circa 90 milioni di anni fa.

Apparvero durante il Triassico, raggiunsero il loro apice durante il Giurassico e scomparvero durante il periodo Cretaceo.

Spesso erroneamente identificati come dinosauri che nuotano, questi rettili apparvero prima che emergessero i primi dinosauri.

Si sono evoluti da un rettile terrestre non ancora identificato che è tornato nell’acqua.

Gli scienziati calcolano che una specie avesse una velocità di crociera di 22 mph (36 km/h).

Si pensa che la più grande specie di ittiosauro sia cresciuta fino a superare i 20 metri (65 piedi) di lunghezza.

Si è scoperto che il più grande fossile ittiologico completo mai scoperto, a 11 piedi (3,5 m), aveva un feto ancora all’interno del suo grembo.

Ha aggiunto: “Gli esemplari completi e ben conservati sono rari.

‘Alcuni degli esemplari più noti tendono ad essere appiattiti in depositi di fango-roccia, quindi è abbastanza raro trovare un esempio, come questo, in cui lo scheletro non solo è ben rappresentato ma le ossa sono conservate in tre dimensioni. ‘

Gli ittiosauri – che in greco significa “lucertole pesce” – erano una specie di rettile che prosperò nei periodi Triassico, Giurassico e Cretaceo tra 252 e 90 milioni di anni fa.

Originari dell’oceano, si sono spostati sulla terraferma prima di evolversi nuovamente in acqua.

Sono famosi per la loro forma simile a un pesce, simile ai delfini di oggi, ma sono spesso erroneamente identificati come dinosauri che nuotano.

Il primo scheletro completo di ittiosauro fu trovato a Lyme Regis, nel Dorset, nel 1811 dalla paleontologa inglese di 12 anni Mary Anning.

Nel 1840, l’ordine ittiosauria fu introdotto dal biologo inglese Sir Richard Owen, e oggi ne vengono riconosciute circa 80 specie.

Il fossile all’asta è uno dei meglio conservati e pienamente rappresentati nel suo genere.

Migliaia di ossa sono state scavate singolarmente e ricostruite per la sua creazione, prima di essere montate su un supporto di ottone.

La signora Florian ha dichiarato: “La straordinaria abilità e precisione non solo hanno permesso di estrarre le ossa fossilizzate una per una dalla sua matrice, ma hanno anche permesso di ricostruire lo scheletro in 3D.

“Solo una manciata di ittiosauri è mai stata ricostruita in questo modo.

«Questo singolo esemplare rappresenta più di due anni di lavoro di uno specialista.

“Questa specie di ittiosauro, in particolare lo stenopterygius, non è stata studiata a fondo e c’è pochissima letteratura al riguardo.

“Questa vendita rappresenta un’opportunità unica e interessante per la ricerca scientifica da parte di un museo o di un collezionista privato”.

Il fossile all'asta è uno dei meglio conservati e pienamente rappresentati nel suo genere

Migliaia di ossa sono state scavate singolarmente e ricostruite per la sua creazione, prima di essere montate su un supporto di ottone

Il fossile all’asta è uno dei meglio conservati e pienamente rappresentati nel suo genere. Migliaia di ossa sono state scavate singolarmente e ricostruite per la sua creazione, prima di essere montate su un supporto di ottone

Poiché la maggior parte dei fossili completi di ittiosauro appartiene a musei, quelli che compaiono sul mercato privato di solito hanno prezzi elevati

Poiché la maggior parte dei fossili completi di ittiosauro appartiene a musei, quelli che compaiono sul mercato privato di solito hanno prezzi elevati

A maggio, un fossile di ittiosauro di 139 milioni di anni rinvenuto in Cile è risultato essere incinta di diversi bambini al momento della sua morte.

I resti della creatura, chiamata Fiona, sono stati portati alla luce dai ricercatori in un ghiacciaio in scioglimento nel profondo della Patagonia.

La scoperta ha aggiunto alla prova che gli ittiosauri hanno partorito per vivere giovani, a differenza dei dinosauri che depongono le uova.

Il primo fossile di ittiosauro gravido conosciuto fu scoperto nel 1749 e descritto scientificamente nel 1842.

Era il più grande fossile completo mai documentato con una lunghezza di 11 piedi (3,5 m).

A maggio, un fossile di ittiosauro di 139 milioni di anni rinvenuto in Cile è risultato essere incinta di diversi bambini al momento della sua morte

A maggio, un fossile di ittiosauro di 139 milioni di anni rinvenuto in Cile è risultato essere incinta di diversi bambini al momento della sua morte

I resti della creatura, chiamata Fiona, sono stati portati alla luce dai ricercatori in un ghiacciaio in scioglimento nel profondo della Patagonia

I resti della creatura, chiamata Fiona, sono stati portati alla luce dai ricercatori in un ghiacciaio in scioglimento nel profondo della Patagonia

Un altro fossile di ittiosauro è stato trovato nel 2021 sul fondo del bacino idrico di Rutland Water nelle Midlands ed è stato salutato come uno dei più grandi ritrovamenti nella storia dei fossili britannici.

Era lo scheletro più grande e completo trovato nel Regno Unito, a 32 piedi (10 metri) di lunghezza, con un teschio del peso di una tonnellata.

L’esemplare vissuto circa 180 milioni di anni fa, è stato trovato mentre il serbatoio veniva prosciugato per migliorare l’habitat per gli uccelli nidificanti.

Un team di esperti di paleontologia provenienti da tutto il Regno Unito ha dovuto rimuovere lo scheletro gigante con un trattore.

Un altro fossile di ittiosauro è stato trovato nel 2021 sul fondo del bacino idrico di Rutland Water nelle Midlands ed è stato salutato come uno dei più grandi ritrovamenti nella storia fossile britannica

Un altro fossile di ittiosauro è stato trovato nel 2021 sul fondo del bacino idrico di Rutland Water nelle Midlands ed è stato salutato come uno dei più grandi ritrovamenti nella storia fossile britannica

I paleontologi hanno trascorso 14 giorni a scavare la scoperta prima che fosse rimossa nell'agosto 2021

I paleontologi hanno trascorso 14 giorni a scavare la scoperta prima che fosse rimossa nell’agosto 2021

Gli ittiosauri avevano BLUBBER proprio come le balene

Dalle foche alle balene, molti animali marini hanno uno spesso strato di grasso direttamente sotto la pelle, noto come grasso.

Ora, un nuovo studio ha dimostrato per la prima volta che anche gli ittiosauri, antichi rettili marini vissuti 150 milioni di anni fa, avevano il grasso.

Gli scienziati del Museo di storia naturale di Oslo hanno studiato i resti di un ittiosauro scoperto nell’area di Solnhofen, nel sud della Germania.

L’esemplare include lo scheletro interno completo, che è stato straordinariamente conservato grazie al suo grasso, secondo il team.

leggi di più

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *