Google può contestare i verdetti della CCI; Prosus afferma Swiggy, PayU che mostra una forte crescita

Un mese fa, la Competition Commission of India ha multato Google due volte in rapida successione per aver abusato del suo dominio sul mercato con Android e il suo sistema di fatturazione del Play Store. Il gigante della tecnologia ha contrassegnato questi verdetti come “priorità” e potrebbe presto lanciare una sfida, ci hanno detto fonti a conoscenza della questione.

Quindi in questa lettera:
■ Prosus registra una forte crescita in Swiggy, Instamart, PayU
■ Kae Capital annuncia la chiusura definitiva del Fondo III a Rs 767 crore
■ K’taka finalizzerà presto la tassa di convenienza per le corse automobilistiche basate su app


Google potrebbe contestare i verdetti di ottobre di CCI sull’abuso di posizione dominante

Google ha contrassegnato come “priorità” i recenti verdetti dell’autorità di regolamentazione antitrust indiana secondo cui ha abusato del suo dominio sul mercato con Android e il suo sistema di fatturazione del Play Store, ci hanno detto fonti, poiché il paese è uno dei più grandi mercati per il gigante tecnologico.

Sfida in arrivo? Google sta lavorando a una strategia che potrebbe includere la contestazione dei due ordini della Competition Commission of India (CCI), hanno aggiunto.

I verdetti potrebbero danneggiare gli sviluppatori nel paese in quanto significa che potrebbero dover sviluppare app con specifiche diverse per diversi app store.

“La sentenza CCI è molto preoccupante, non solo per i rischi per la sicurezza che derivano dal sideloading (delle app), ma anche per il rischio che l’ordine fa rispetto alle versioni biforcute di Android”, ha affermato una delle persone. Il sideloading si riferisce all’installazione manuale di app al di fuori degli app store utilizzando file APK eseguibili.

Google ha messo in atto una struttura in cui l’ecosistema open source ha un livello di compatibilità di base, che riduce i costi per gli sviluppatori per far uscire le loro app su Google Play Store.

Tornando indietro: “Se ora deve abilitare le versioni biforcute di Android, in realtà torniamo agli anni 2000, quando l’ecosistema era super frammentato e gli sviluppatori non potevano creare app per l’ecosistema perché c’erano così tante versioni diverse che avrebbero dovuto devono costruire per”, ha aggiunto la persona.

L’ecosistema potrebbe finire come quello cinese, con diversi fork Android e “tonnellate di vulnerabilità degli utenti con sicurezza”.

Recupera velocemente: Il 20 ottobre, CCI ha multato Google Rs 1.337,76 crore per aver abusato della sua posizione dominante in più mercati con Android. Cinque giorni dopo, ha multato la società di un altro crore di Rs 936,44 per aver fluttuato più disposizioni del Competition Act rendendo obbligatorio il suo sistema di pagamento e fatturazione interno per le app a pagamento e gli acquisti in-app sul Play Store.


Prosus segnala una forte crescita in Swiggy, Instamart, PayU nel 2022

prosus

Prosus ha dichiarato mercoledì di aver assistito a una forte crescita delle sue attività di consegna di cibo e fintech in India, rispettivamente Swiggy e PayU.

Consegna del cibo: Prosus ha affermato che l’attività di consegna di cibo di Swiggy ha registrato una crescita degli ordini e una crescita del valore lordo della merce (GMV) rispettivamente del 38% e del 40% per i primi sei mesi dell’anno solare 2022. L’attività di commercio rapido di Swiggy Instamart ha registrato una crescita degli ordini e del GMV del 20 rispettivamente 15 e 15 volte. Prosus possiede una partecipazione del 33% in Swiggy.

Spettacolo da urlo

Pagamenti e fintech: Prosus ha anche affermato che i suoi pagamenti consolidati e le entrate fintech sono cresciute del 57% a 412 milioni di dollari tra aprile e settembre 2022.

Prestazioni di PayU India

I ricavi dei pagamenti in India sono cresciuti del 48% a 183 milioni di dollari, trainati dalla digitalizzazione nella vendita al dettaglio attraverso l’e-commerce e i servizi finanziari.

Le sue operazioni di credito in India, tra cui LazyPay e Paysense, hanno registrato ricavi per 49 milioni di dollari nella prima metà dell’anno fiscale 23, più che raddoppiando rispetto allo stesso periodo dello scorso anno fiscale.

A ottobre, Prosus ha annullato il suo accordo da 4,7 miliardi di dollari per acquisire la società di pagamenti BillDesk attraverso PayU India, che sarebbe stata la seconda più grande operazione di fusione e acquisizione nell’ecosistema delle startup indiane.

Modifica contabile per Byju’s: Per quanto riguarda Byju’s, un’altra delle sue società in portafoglio in India, Prosus ha dichiarato di aver interrotto la contabilità azionaria dell’azienda nel settembre 2022 poiché ha perso la sua “influenza significativa” su Byju’s con una partecipazione inferiore al 10%.

“Il gruppo tiene conto della sua partecipazione effettiva del 9,67% in Byju’s al fair value rilevato nelle altre componenti di conto economico complessivo. Il fair value della partecipazione di Byju, a seguito della perdita dell’influenza notevole, è di 578 milioni di dollari”, ha aggiunto.

In effetti, si tratta di un cambiamento nella politica contabile a causa della perdita di controllo in queste aziende e non di un ribasso nella valutazione.


UN MESSAGGIO DA ZS

La sfida sanitaria ZS PRIZE invita le startup a risolvere per l’India

ZS

ZS, una società globale di consulenza gestionale e tecnologica, sta invitando startup, studenti, innovatori e professionisti che lavorano a fare domanda per ZS PRIZE, un’iniziativa per riconoscere, celebrare e promuovere le innovazioni sanitarie abilitate dalla tecnologia di maggior impatto che risolvono per l’India.

Ecco alcuni motivi per cui dovresti partecipare a ZS PRIZE:

#SolveForIndia: un’opportunità irripetibile per risolvere le sfide sanitarie più urgenti dell’India e creare un impatto reale

  • Premio in denaro: ZS PRIZE ha un montepremi totale di Rs 1.5 crore da dividere tra i vincitori
  • Giuria eminente: mostra le soluzioni a una giuria che vanta alcuni dei più grandi nomi del settore sanitario e tecnologico
  • Tutoraggio: competenza approfondita all’interno del settore sanitario attraverso un programma di tutoraggio integrato di sei settimane
  • Riconoscimento: onore di aver vinto l’ambito ZS PRIZE e di aver ottenuto il riconoscimento a livello nazionale

Le iscrizioni si chiuderanno alla fine di dicembre 2022. Candidati ora.


Indice e-commerce ET

Abbiamo lanciato tre indici – ET Ecommerce, ET Ecommerce Profitable e ET Ecommerce Non-Profitable – per monitorare la performance delle aziende tecnologiche quotate di recente. Ecco come se la sono cavata finora.

Tracker e-commerce ET

Kae Capital annuncia la chiusura definitiva del Fondo III a Rs 767 crore

Capitale Kae

La società di capitale di rischio in fase iniziale Kae Capital ha segnato la chiusura definitiva del suo ultimo fondo, Fund III, a Rs 767 crore.

Investitori: Il terzo fondo della società ha attirato diversi investitori istituzionali nazionali e internazionali, tra cui Old Mutual Wealth, Velo Partners, Finext, HDFC Holdings e SIDBI.

Diversi imprenditori indiani hanno anche sostenuto il fondo, tra cui il cofondatore di BookMyShow Ashish Hemrajani, Nitish Mittersain di Nazara Technologies, Srikanth Velamakanni di Fractal Analytics, Deep Kalra di MakeMyTrip e Jitendra Gupta di Jupiter, e i family office del cofondatore di Infosys Kris Gopalakrishnan (Pratithi) e Hero Enterprise presidente Sunil Kant Munjal.

Quasi il 60% del corpus totale raccolto da Kae per il suo ultimo fondo proviene da investitori nazionali.

Fondi di fase iniziale

Qual è il piano? Con il terzo fondo, Kae Capital dovrebbe continuare il suo ritmo di investimenti e finanziare circa 25 start-up in fase iniziale nei prossimi due anni. Ha già effettuato quasi 11 nuovi investimenti attraverso il Fondo III, tra cui artisti del calibro del marchio di prodotti per la cura della pelle Foxtale, la piattaforma di analisi Hatica e il fornitore di prestiti d’oro Bold Finance.

TWEET DEL GIORNO


Il Karnataka finalizzerà presto la tariffa di convenienza per i viaggi in auto basati su app

Caso dell'Alta corte di Uber Ola

Il governo del Karnataka definirà in un giorno o due la commissione di convenienza che gli aggregatori basati su app possono addebitare ai clienti che prenotano viaggi in auto attraverso le loro piattaforme, ci hanno detto alti funzionari del governo.

Casi giudiziari: Il dipartimento dei trasporti del Karnataka venerdì deve presentare una dichiarazione giurata davanti all’alta corte su quanto aziende come Uber e Ola possono raccogliere dagli utenti che prenotano viaggi in auto sulle loro app.

Il tribunale sta esaminando le petizioni scritte presentate da Uber e Ola, contestando un’ordinanza del 6 ottobre del dipartimento dei trasporti, che chiedeva loro di interrompere l’offerta di viaggi in auto a Bangalore. L’ordine ha seguito i resoconti dei media secondo cui gli aggregatori stavano addebitando tariffe minime fino a Rs 100, mentre lo stato aveva limitato la tariffa base a Rs 30.

Gli aggregatori, tuttavia, hanno accettato prenotazioni per corse automobilistiche sulla base di un’ordinanza provvisoria emessa dall’Alta corte il 14 ottobre, che ha limitato la commissione di convenienza al 10%, esclusa la GST. Il caso verrà sottoposto all’udienza davanti al giudice CM Poonacha lunedì.


Le vendite online rappresentano ormai il 26-50% del business dei grandi marchi della moda

Moda online

Il modo in cui l’India acquista la moda è cambiato sostanzialmente dallo scoppio della pandemia di Covid-19.

L’acquisto online di camicie, giacche, vestiti, top, jeans, scarpe da ginnastica e stivali rappresenta ora il 26-50% delle vendite totali per alcuni dei più grandi marchi di moda del paese, sfatando il mito secondo cui toccare e sentire sono fattori critici negli acquisti di moda .

Dai numeri: Le vendite online di Puma India rappresentano la metà del suo business totale, mentre la quota delle vendite online per H&M è del 42%, Marks and Spencer 25%, Woodlands 35% e Arvind Fashions 26, secondo i dirigenti dell’azienda o le ultime divulgazioni normative di questi aziende. Ciò è in netto contrasto con il 2019-20, quando le vendite online rappresentavano il 5-10% del business totale per alcuni marchi.

Le abitudini dei consumatori sono cambiate, secondo i dirigenti dell’azienda, e gli acquisti di moda online sono aumentati non solo nei mercati urbani ma anche nelle città più piccole.


Altre storie principali dei nostri giornalisti

CoinSwitch

CoinSwitch lancia la piattaforma multi-scambio per i professionisti delle criptovalute: La piattaforma di criptovaluta supportata da Tiger Global CoinSwitch mercoledì ha annunciato il lancio di CoinSwitch Pro, una piattaforma di trading multi-exchange per trader di criptovalute avanzati. Mentre l’app CoinSwitch consente agli utenti di acquistare e vendere criptovalute con un limite commerciale di Rs 2,5 lakh per ordine, la nuova piattaforma solo desktop consente ai trader un limite di Rs 10 lakh per ordine.

Glance Gaming raddoppia gli utenti in tre quarti: Glance Gaming, una parte della società Internet di consumo Glance, ha più che raddoppiato la sua base di utenti attivi in ​​tre trimestri, secondo il Glance Gaming Trends Report, 2022. Il rapporto afferma che gli utenti attivi mensili sono aumentati del 116%, da 30 milioni a gennaio a 65 milioni a ottobre.


Scelte globali che stiamo leggendo

■ Il Twitter di Elon Musk rischia grosse multe da parte delle autorità di regolamentazione statunitensi (Wired)
■ Uber abbandona la sua strategia di crescita a tutti i costi in Pakistan (resto del mondo)
■ I lavoratori della fabbrica di iPhone si scontrano con la polizia nello stabilimento colpito dal Covid in Cina (WSJ)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *