Quattro persone, tra cui un uomo armato, uccise in una sparatoria nel sud della Russia

Le autorità russe affermano che un uomo armato ha ucciso tre persone in una sparatoria prima di puntare l’arma su se stesso.

Secondo quanto riferito, l’uomo di 66 anni ha aperto il fuoco giovedì nella città meridionale di Krymsk, nella regione di Krasnodar, a circa 1.200 chilometri a sud di Mosca.

Alexander Runov, portavoce del ministero dell’Interno regionale, ha detto che l’uomo armato ha sparato a due dipendenti in un centro medico locale e poi è uscito, sparando ai passanti per strada e uccidendo un’altra persona.

“Secondo i dati preliminari, un residente locale di 66 anni ha sparato diversi colpi contro i suoi amici, che sono morti sul posto per le ferite riportate”, ha detto il comitato investigativo russo in un comunicato. dichiarazioni.

“Inoltre, l’uomo ha sparato a un altro uomo con la stessa pistola, uccidendolo”, ha aggiunto.

“Anche un uomo di 61 anni è rimasto ferito ed è attualmente ricoverato in ospedale. Dopo l’incidente, l’uomo si è tolto la vita”.

Sono in corso le indagini per stabilire il movente dell’aggressore.

Runov avrebbe affermato che dietro la sparatoria potrebbero esserci tensioni sul divorzio dell’uomo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *