21 novembre 2022 Notizie Russia-Ucraina

I residenti locali osservano parti di un veicolo aereo senza pilota (UAV), che le autorità ucraine considerano un drone Shahed-136 di fabbricazione iraniana, dopo un attacco di un drone russo a Kiev, in Ucraina, il 17 ottobre. (Vladyslav Musiienko/Reuters)

Iran e Russia hanno raggiunto un accordo per iniziare la produzione di droni d’attacco in Russia, secondo una nuova valutazione dell’intelligence di un paese che monitora da vicino il programma di armi dell’Iran.

L’Iran sta iniziando a trasferire progetti e componenti per i droni alla Russia dopo che l’accordo iniziale è stato raggiunto all’inizio di questo mese, ha detto una fonte a conoscenza della valutazione.

Funzionari statunitensi hanno affermato che la Russia ha ricevuto centinaia di droni da Teheran che hanno avuto un effetto mortale in Ucraina.

All’inizio di questo mese, il governo iraniano ha riconosciuto per la prima volta di aver inviato un numero limitato di droni in Russia nei mesi precedenti l’inizio della sua invasione dell’Ucraina.

“Alcuni paesi occidentali hanno accusato l’Iran di aiutare la guerra in Ucraina fornendo droni… abbiamo fornito un numero limitato di droni alla Russia nei mesi precedenti l’inizio della guerra in Ucraina”, ha detto ai giornalisti il ​​ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian. Teheran.

L’obiettivo è che la Russia produca migliaia di nuovi droni d’attacco utilizzando componenti e progetti iraniani, ha spiegato la fonte. Se i due paesi andranno avanti a pieno ritmo con il loro piano, l’aspettativa è che la produzione possa iniziare tra pochi mesi ed è possibile che i droni possano essere utilizzati dalla Russia sul campo di battaglia in Ucraina il prossimo anno, ha detto la fonte.

Sarebbe una mossa che cementerebbe ulteriormente la partnership tra Teheran e Mosca e probabilmente provocherebbe una rabbia significativa da parte dell’Ucraina e dei suoi alleati occidentali, inclusi gli Stati Uniti.

Il Washington Post ha riportato per primo l’accordo.

Altro sfondo: Gli sforzi arrivano dopo che la CNN e altri media hanno riferito che l’Iran si stava preparando a inviare armi, inclusi missili balistici a corto raggio superficie-superficie e altri droni d’attacco alla Russia prima della fine dell’anno.

La fonte a conoscenza della valutazione ha affermato che tali rapporti hanno causato preoccupazione in Iran, il che sembra aver spinto il regime a ripensare il suo approccio con il piano per la Russia di fabbricare i droni piuttosto che l’Iran a trasferirli direttamente.

Il processo di produzione dei droni d’attacco non è complicato rispetto alla produzione di altre armi, ha spiegato la fonte.

La CNN ha chiesto un commento all’ambasciata russa a Washington e alla missione iraniana presso le Nazioni Unite.

Alla richiesta di un commento sulla valutazione, la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, Adrienne Watson, ha dichiarato: “L’Iran e la Russia possono mentire al mondo, ma non possono nascondere i fatti: Teheran sta aiutando a uccidere civili ucraini fornendo armi e assistendo Russia nelle sue operazioni. È un altro segno di quanto siano isolati sia l’Iran che la Russia”.

Perché questo accordo è importante: I droni hanno svolto un ruolo significativo nel conflitto da quando la Russia ha lanciato la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina alla fine di febbraio, ma il loro uso è aumentato dall’estate, quando gli Stati Uniti e Kiev affermano che Mosca ha acquisito droni dall’Iran. Nelle ultime settimane questi droni iraniani sono stati utilizzati per prendere di mira infrastrutture energetiche critiche in Ucraina.

I droni iraniani sono noti come “munizioni vaganti” perché sono in grado di volteggiare per un po’ di tempo in un’area identificata come potenziale bersaglio e colpire solo una volta individuata una risorsa nemica.

Sono piccoli, portatili e possono essere facilmente lanciati, ma il loro principale vantaggio è che sono difficili da rilevare e possono essere sparati a distanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *