Giudice colombiano sospeso dopo essere apparso su Zoom seminudo, fumando a letto

Un giudice colombiano noto per aver condiviso foto audaci sulla sua pagina Instagram è stato sospeso per tre mesi dopo essere apparso in una riunione virtuale di Zoom mentre era mezzo nudo e fumava una sigaretta a letto.

In una clip di 33 secondi che circola sui social media, il giudice 34enne Vivian Polanía può essere visto sdraiato sul letto, sembrando mezzo sveglio mentre fa un tiro da una sigaretta. Ad un certo punto dell’udienza, un pubblico ministero dice a Polanía che la sua telecamera è accesa e lei la spegne immediatamente mentre l’udienza continua, hanno riferito i media locali.

L’udienza in tribunale virtuale è stata incentrata sui dibattiti sull’opportunità di concedere la libertà su cauzione a un uomo accusato di un’autobomba del 2021.

Uno degli avvocati presenti alla chiamata ha segnalato la presunta scorrettezza di Polanía alla Commissione nazionale di etica giudiziaria della Colombia.

SOSPETTO DELLA FLORIDA GRIDA “MI DISPIACE” AI DEPUTATI MENTRE SPRINT ATTRAVERSA IL TRAFFICO DELLA FREEWAY

La commissione ha affermato in una sentenza scritta che la sospensione di Polanía rimarrà in vigore fino a febbraio 2023, ha riferito il quotidiano in lingua spagnola Infobae.

“È dovere di questa commissione evitare di ripetere il disprezzo del giudice per l’investitura della sua posizione e il disprezzo che ha mostrato con i suoi colleghi nell’ufficio del pubblico ministero, dell’accusa e della difesa”, ha scritto la commissione.

Un giudice colombiano ha affrontato procedimenti disciplinari in passato per le sue foto audaci su Instagram.
(Instagram/@vivianpolaniaf3)

“Non troviamo alcuna giustificazione per il fatto che il giudice si sia presentato in condizioni così deplorevoli quando aveva le strutture della propria casa e tutti i comfort necessari per preparare un’udienza pubblica in modo appropriato e con il rispetto che tale udienza meritava”.

Fox News Digital ha contattato Polanía per un commento.

In risposta all’incidente, Polanía ha detto a una stazione radio locale che era sdraiata a letto durante l’udienza perché soffriva di un attacco di ansia, secondo l’emittente in lingua spagnola El Pais.

Ha inoltre affermato di essere stata minacciata di procedimenti disciplinari in passato a causa della sua condotta online.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“Non sai mai quando avrai un attacco di ansia. Indosso sempre il mio camice”, ha riferito, aggiungendo che “aveva la pressione bassa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *