Le riserve di energia non RE diminuiscono | I tempi di Manila

Le riserve energetiche non rinnovabili commercialmente valide del paese – carbone, petrolio, gas naturale e condensato in particolare – si sono ridotte lo scorso anno, ma sono ancora per lo più cresciute in termini di valore, ha dichiarato giovedì l’autorità statistica filippina (PSA).

Si dice che le riserve di carbone, petrolio, gas naturale e condensato di classe A valessero 241,99 miliardi di sterline nel 2021, in aumento del 68,4% rispetto ai 143,67 miliardi di sterline dell’anno precedente, ha affermato il PSA in una nota. Non ha spiegato il motivo del notevole aumento.

La rendita della risorsa, o il valore “maturato dall’estrattore o dall’utilizzatore di un bene calcolato dopo aver preso in considerazione tutti i costi e i rendimenti normali”, di queste quattro risorse energetiche, ha contribuito lo 0,22 per cento al prodotto interno lordo lo scorso anno, migliorando dallo 0,13 per cento nel 2020.

Il PSA ha definito le riserve di classe A come “risorse minerarie recuperabili commercialmente che sono confermate economicamente sostenibili da un progetto o operazione di sviluppo definito”.

Le riserve di classe B, nel frattempo, sono quelle che sono “potenzialmente recuperabili commercialmente” mentre la classe C comprende depositi non commerciali e altri depositi noti.

Ricevi le ultime notizie


consegnato nella tua casella di posta

Iscriviti alla newsletter quotidiana di The Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, riconosco di aver letto e accettato i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Il PSA ha spiegato che le risorse energetiche sono classificate in base a tre criteri che influenzano la loro probabilità di estrazione: fattibilità economica e sociale, stato e fattibilità del progetto sul campo e conoscenza geologica.

Il valore monetario delle riserve di carbone è aumentato a P181,3 miliardi, più del doppio degli P85,17 miliardi del 2020. Le riserve di petrolio sono aumentate a P14,08 miliardi da P9,30 miliardi, mentre le riserve di gas naturale sono salite a P26,02 miliardi da P22,39 miliardi.

Il valore delle riserve di condensato, tuttavia, è sceso a P20,59 miliardi da P26,79 miliardi.

In termini fisici, le riserve di carbone di classe A sono scese a 365,71 milioni di tonnellate (MT) nel 2021 da 381,47 milioni di tonnellate dell’anno precedente. Anche le riserve di petrolio sono scese a 31,46 milioni di barili da 32,10 milioni di barili, le riserve di gas naturale sono scese a 212,38 miliardi di piedi cubi standard da 333,47 miliardi e le riserve di condensato sono scese a 9,41 milioni di barili da 29,38 milioni.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *