La “generazione d’oro” del Belgio raggiunge la fine mentre Croazia e Marocco vanno avanti

Dopo il fischio finale di un pareggio a reti inviolate tra le generazioni d’oro delle squadre di calcio di due piccole nazioni europee, è arrivata la fine per una di loro. Le ere nel calcio durano solo così a lungo, gli infortuni e l’età raggiungono tutti.

Il pareggio è stato sufficiente per la Croazia per passare alla fase a eliminazione diretta di questa Coppa del Mondo. I suoi giocatori, molti dei quali erano in campo quando la Croazia ha perso la finale della Coppa del Mondo 2018 in Russia, giocheranno almeno un’altra partita in Qatar. Si sono abbracciati e schiaffeggiati dopo il fischio finale di giovedì allo stadio Ahmad bin Ali.

Ma il Belgio, una squadra che ha raggiunto nuove vette e ha trascorso diversi anni in cima alla classifica mondiale e si è classificata terza nel 2018, tornerà a casa. Un tempo previsto per lottare per un titolo mondiale in un’epoca in cui poteva contare su alcuni dei migliori giocatori del mondo in diverse posizioni – portiere, centrocampista, attaccante – il Belgio invece non ha mai vinto un titolo internazionale importante, né ha raggiunto una finale . Ora, è improbabile che le sue stelle suonino di nuovo insieme. La maggior parte dei migliori giocatori belgi ha circa 30 anni. Questo viaggio in Qatar è stato il loro ultimo scatto collettivo.

In un momento di disinformazione e troppa informazione, Il giornalismo di qualità è più cruciale che mai.
Iscrivendoti, puoi aiutarci a raccontare la storia nel modo giusto.

ISCRIVITI ORA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *