Finanziamento delle startup indiane: le startup indiane raccolgono 1,27 miliardi di dollari a novembre, il massimo dall’inizio del rallentamento dei finanziamenti a giugno

Le startup indiane hanno raccolto $ 1,27 miliardi di finanziamenti a novembre, il più alto in un mese da giugno, quando un rallentamento dei finanziamenti è diventato palpabile e ha iniziato a colpire il mercato dei finanziamenti in India. L’aumento dei finanziamenti il ​​mese scorso è stato principalmente guidato da round iniziali e in fase di crescita che hanno superato la soglia di $ 1 miliardo di proventi dopo più di cinque mesi, secondo i dati di Venture Intelligence.

Gli esperti del settore hanno affermato che gli ultimi dati riguarderebbero accordi chiusi pochi mesi fa, poiché in genere è il tempo necessario per annunciare ufficialmente la raccolta di fondi. Nonostante un leggero aumento dell’attività di negoziazione, gli investitori tecnologici hanno affermato che non indica una ripresa sostenuta. Anche i finanziamenti in fase avanzata continuano a rimanere sotto pressione.

I dati hanno mostrato che dopo giugno, quando le startup indiane hanno raccolto $ 2,36 miliardi, l’attività di finanziamento è rallentata a circa $ 877 milioni a luglio, $ 981 milioni ad agosto e $ 787 a settembre. Gli ultimi due mesi, tuttavia, hanno registrato una graduale ripresa, con una raccolta fondi totale di 1 miliardo di dollari in ottobre.

ETtech

Separatamente, i dati forniti dalla piattaforma di informazioni di mercato Tracxn hanno mostrato che delle prime 10 operazioni nel 2022, nove si erano chiuse nella prima metà dell’anno.

I dieci maggiori accordi di finanziamento nel 2022ETtech

Anand Lunia, partner fondatore di India Quotient, società di capitale di rischio seed-to-early stage focalizzata sull’India, ha dichiarato: “Gli affari di novembre sono quelli che sono stati chiusi a luglio-agosto, ed è stato allora che abbiamo visto anche molte transazioni in arrivo sta accadendo.”

Scopri le storie di tuo interesse



Sul motivo per cui ora c’è un aumento dell’attività di finanziamento, Lunia ha dichiarato: “Il motivo è che i postumi della sbornia del 2021 erano finiti nelle menti dei VC a gennaio-febbraio. Ma i fondatori erano mentalmente nel 2021 fino a giugno o luglio di quest’anno. Le loro aspettative sulle valutazioni sono rimaste allo stesso posto.

azzeramento della valutazione


Un investitore di VC che ha parlato con ET a condizione di anonimato ha affermato che i fondatori inizialmente stavano aspettando valutazioni migliori, ma alla fine hanno firmato gli accordi quando hanno iniziato ad avvicinarsi alla fine della loro pista di cassa. “Nel primo trimestre del 2022, c’erano fondatori che volevano i tipici 5 milioni di dollari per un finanziamento iniziale del 20%, ma a quel punto gli investitori erano diventati realistici. Un fondatore che non era pronto a fare un accordo da 3 milioni di dollari con noi a febbraio-marzo, è tornato e ha firmato un aumento di 1 milione di dollari ad agosto”, ha detto questa persona.

Arpit Agarwal, con sede a Bengaluru, un investitore con il fondo Blume Ventures in fase iniziale, ha dichiarato: “Il mercato continua ad essere lento … Potrebbero esserci stati accordi che i fondatori stavano cercando di chiudere e conclusi a valutazioni inferiori alle aspettative. Molti fondatori sono riusciti a ottenere molto capitale l’anno scorso e non avrebbero avuto bisogno di fondi nella prima metà di quest’anno… Non lo vedo ancora come un segno del ritorno del mercato”, ha aggiunto Agarwal.

Gli imprenditori stanno ancora aspettando di superare l’inverno dei finanziamenti non optando per un nuovo round. “Vorrei evitare il più possibile una raccolta fondi nei prossimi sei mesi. Le valutazioni saranno accentuate anche per aziende relativamente migliori con una solida economia. Ho preso una piccola quantità di debito per il capitale circolante ed è meglio ora che prendere soldi tramite costose vendite di azioni “, ha affermato il fondatore di un marchio alimentare focalizzato sull’online.

“L’obiettivo è rafforzare ulteriormente l’economia unitaria e mostrare la redditività, che è il nuovo punto di riferimento tra gli investitori di private equity e gli investitori del mercato pubblico”, ha aggiunto.

Guardare avanti


Mentre si prevede che lo slancio al rialzo nell’attività di finanziamento continuerà per i prossimi mesi, non molti investitori stanno firmando assegni per i round post serie B, ha affermato Lunia of India Quotient.

“Le persone aspetteranno e guarderanno per vedere chi si esibisce davvero e chi sopravvive prima di entrare in altri accordi di serie B. Nella seconda metà del prossimo anno, inizieranno gli accordi di serie B, C, D, ma nella prima metà è improbabile che accada molto. Su tutta la linea, i VC ora si stanno concentrando solo sui semi “, ha affermato Lunia.

Durante una tavola rotonda agli ET Startup Awards di novembre, sul ripristino nel settore tecnologico, Kalyan Krishnamurthy, amministratore delegato di Flipkart Group, ha affermato che i prossimi 12-18 mesi vedranno le startup indiane attraversare turbolenze e volatilità, con la crisi dei finanziamenti che inizierà a influenzare queste nuove società tecnologiche entro la prima parte del prossimo anno.

Le cose andrebbero meglio dopo, e le aziende dovrebbero concentrarsi sulla sopravvivenza in questo periodo, ha detto. “Sarà difficile il prossimo anno… Penso che molte persone raggiungeranno il mercato (per la raccolta fondi) tra aprile e giugno del prossimo anno. Questo è probabilmente il momento della verità per tutti noi nell’ecosistema”, ha detto durante la discussione.

L’investitore di VC citato in precedenza ha anche affermato che ci sarebbe più dolore per la comunità delle startup prima che le cose inizino a migliorare. “In questo momento, non c’è stata alcuna pulizia o correzione dell’ecosistema in India come è stato negli Stati Uniti. Tutti gli unicorni realizzati nel 2021 sono ancora lì. Finora, solo la correzione testimoniata è stata sotto forma di licenziamenti del 10% o del 20% “, ha detto, aggiungendo:” Ce ne saranno altri prima che le cose inizino a migliorare “.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *