La Transnistria accusa l’Ucraina di aver organizzato un tentativo di assassinio del suo presidente

La regione separatista della Moldavia, la Transnistria, che ha stretti legami con Mosca e ospita truppe russe, ha affermato giovedì di aver sventato un attentato al suo presidente presumibilmente organizzato dal servizio di sicurezza nazionale ucraino.

Il ministero della sicurezza dello stato della Transnistria ha dichiarato che un numero imprecisato di persone è stato arrestato in relazione a un tentativo di attacco al presidente della regione, Vadim Krasnoselsky, e ad altri funzionari.

Il procuratore Anatoly Guretsky ha detto che i sospetti avevano in programma di far esplodere un’automobile carica di esplosivo vicino al corteo presidenziale mentre attraversava la capitale, Tiraspol.

Ha affermato che il servizio di sicurezza SBU ucraino ha ordinato il tentativo di omicidio, ma non ha fornito prove.

La SBU ha respinto l’accusa, affermando che “dovrebbe essere considerata esclusivamente come una provocazione orchestrata dal Cremlino”.

L'”ATTACCO MISSILIARIO DI MASSA” DELLA RUSSIA ATTRAVERSO L’UCRAINA 6 UCCISIONI MENTRE ZELENSKYY STRAPPA LE “TATTICHE PATETICHE” DI PUTIN

La Transnistria ha accusato il servizio di sicurezza nazionale ucraino di aver tentato di assassinare il proprio presidente.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Un separatista è scoppiato nel 1990 in Transnistria, una striscia di terra con circa 470.000 residenti che confina con l’Ucraina. Come parte di un cessate il fuoco nel 1992, un contingente di truppe russe rimane lì come forze di pace nominali.

Da quando la Russia ha inviato truppe in Ucraina più di un anno fa, c’erano forti preoccupazioni che Mosca tentasse di prendere il controllo della Transnistria.

Ma il ministero della Difesa russo ha affermato nelle ultime settimane che l’Ucraina ha progetti sulla Transnistria, organizzando un attacco “false flag” che potrebbe essere attribuito alla Russia o inviando le proprie truppe.

Il governo filo-occidentale della Moldavia ha affermato di seguire gli sviluppi ma non ha potuto confermare l’accusa di tentato omicidio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *